Social Network, sono loro i veri protagonisti di Tokyo 2020

A vincere ai Giochi Olimpici quest'anno sono anche i social network, dove gli atleti condividono gioie e dolori con milioni di follower sparsi in tutto il mondo

social network smartphone instagram
Foto Unsplash by Georgia de Lotz
newsby Redazione5 Agosto 2021


I social network sono tra i grandi protagonisti dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Gli atleti, provenienti da tutto il mondo, hanno gioito delle loro vittorie sportive in primis sul campo, e poi suoi loro profili, da Instagrama  TikTok. Molti, inoltre, sono diventati delle proprie star anche grazie ai social media.

Basti pensare a Tom Daley, atleta inglese medaglia d’oro nei tuffi, più precisamente dalla piattaforma 10m sincro maschile. L’atleta, già noto hai più, ha conquistato gli utenti dei social network, in tutte le parti del mondo, grazie alle immagini che lo ritraggono mentre fa la maglia in tribuna durante la finale di tuffi femminile.

https://www.instagram.com/p/CSDiVv8DprB/

Le Olimpiadi di Tokyo 2020 non sono diventata solo la competizione sportiva più importante al mondo, ma anche quello che potremmo definire un “affare digitale”. Infatti, come riportato da AP, più di 100 milioni di utenti unici hanno visitato le varie piattaforme digitali dei Giochi Olimpici. In tutto questo, però, i social network sono stati i veri grandi protagonisti.

Infatti, I post dell’account officiale delle Olimpiadi su TikTok, Instagram, Facebook, Twitter e Weibo hanno generato 3,7 miliardi di contatti. In totale, inoltre, i follower di tutti gli account dei Giochi Olimpici sono 75 milioni. Una cifra impressionante e che dimostra, ancora una volta, il grande appel delle Olimpiadi, che ogni quattro anni tengono incollate a qualunque schermo, smartphone compresi, le persone da tutto il mondo.

TikTok, piattaforma in ascesa anche alle Olimpiadi di Tokyo 2020

TikTok, complice il lockdown dello scorso anno, ha conquistato milioni di follower in tutto il mondo, Italia compresa. Secondo quanto emerso, la piattaforma è tra le preferite dagli atleti olimpiaci, anche e soprattuto per la possibilità di condividere con i propri seguaci video brevi, ma carichi di significato. Secondo quanto riportato da AP, ad esempio, tantissimi atleti meno noti ai più hanno realizzato brevi video sul noto social network che sono diventati virali, raggiugendo tantissimi persone in tutto il mondo.

Tra le molteplici discipline a catturare l’attenzione sui social media, in particolare da parte dei più giovani, troviamo soprattutto quelle introdotte quest’anno ai Giochi, come lo skate o il surf.

Sunisa Lee, come “oscurare” Simone Biles sui social

Considerata la più grande ginnasta al mondo, Simone Biles vanta oltre 6 milioni di follower su Instagram. L’atleta, che durante questi Giochi Olimpici ha fatto molto parlare di sé, ha però una rivale, che potrebbe presto superarla, almeno sui social network: Sunisa Lee.

La compagna di squadra, già piuttosto popolare, dopo aver vinto la finale all-around nelle ginnastica femminile, ha superato in brevissimo tempo il milione di seguaci su Instagram. Un grande risultato, anche fuori dalle gare, per un’atleta già molto conosciuta, che è così riuscita ad arrivare ad un pubblico molto più vasto.

I numeri degli atleti italiani sui social network

Anche gli atleti italiani hanno condiviso momenti di gloria, e soprattutto di divertimento, durante le Olimpiadi di Tokyo 2020 sui loro social network. Basti pensare a Federica Pellegrini. La campionessa olimpica ha condiviso con i suoi follower su Instagram un balletto in “versione gangsta”, come aveva promesso, insieme alla collega Martina Carraro.

Guardando un po’ alle cifre degli atleti in auge in questi ultimi giorni, Marcell Jacobs ha oltre 570mila follower su Instagram. Con loro ha condiviso ogni grande momento delle Olimpiadi, fino alla vittoria nei 100 metri e al record mondiale.

https://www.instagram.com/p/CSHbgMPn1_L/

Anche Gianmarco Tamberi, medaglia d’oro a ex aqueo del salto in alto a Tokyo 2020 con il qatariota Mutaz Essa Barshim, ha condiviso con i suoi 429mila seguaci tutti i momenti che lo hanno portato a raggiungere il metallo più pregiato ai Giochi Olimpici.

 


Tag: social networkTokyo 2020