Skype si prepara a cedere il posto a Teams su Windows 11

La storica app non sarà preinstallata sul nuovo sistema operativo di Microsoft. Al suo posto ci sarà Teams e permetterà agli utenti di avviare una videochiamata in modo facile e intuitivo

Skype si prepara a cedere il posto a Teams su Windows 11
newsby Alessandro Bolzani24 Giugno 2021


Microsoft ha presentato ufficialmente Windows 11, la nuova versione del suo sistema operativo (che dovrebbe arrivare entro la fine del 2021). Proprio com’era emerso dai primi screenshot, pubblicati sul sito cinese Tieba Baidu, il reveal ha confermato che il menu start è stato ripensato e che ora la barra delle applicazioni si trova nella parte centrale del display. Un’altra novità riguarda i software preinstallati. Una delle assenze più evidenti è quella di Skype, che per anni è stato uno dei software di punta di Microsoft. La concorrenza di piattaforme più comode e gettonate, come WhatsApp e Zoom, ha però reso il programma obsoleto, spingendo il colosso di Redmond a investire su altri progetti.

Addio Skype. Ben arrivato Microsoft Teams

Oltre a Skype, anche Meet Now non dovrebbe essere presente nella barra delle applicazioni di Windows 11. Questo strumento permette agli utenti di prendere parte alle videochiamate di Skype direttamente dal desktop. È stato integrato lo scorso anno, nel bel mezzo della pandemia, per dare modo agli utenti di restare in contatto tra loro con maggiore facilità. La funzione non si è rivelata il successo nel quale Microsoft aveva sperato, anche a causa dell’esistenza di alternative più allettanti, come il già citato Zoom. Al posto dell’accoppiata Skype + Meet Now, l’azienda di Redmond sembra intenzionata a puntare tutto su Microsoft Teams (che sarà preinstallato di default). Durante la presentazione di Windows 11, infatti, è emerso che il software sarà integrato nella barra delle applicazioni. Basterà un semplice doppio click per visualizzare la lista dei propri contatti e avviare una videochiamata.

Windows 11, minimalismo e personalizzazione

Con Windows 11, Microsoft ha cercato di rendere il design del proprio sistema operativo il più minimalista e pulito possibile, come si può vedere osservando i nuovi menu e la barra delle applicazioni (ora posta al centro). Un altro elemento su cui è stato posto l’accento durante il reveal è la personalizzazione. Gli utenti potranno rendere la propria esperienza unica utilizzando varie funzioni utili, dai classici widget alla disposizione delle varie finestre.


Tag: MicrosoftWindows 11