OVH, incendio al data center di Strasburgo: colpiti centinaia di siti

Le fiamme si sono propagate in poco tempo, rendendo impossibile estinguerli in tempi brevi. Sono state danneggiate tre delle quattro strutture presenti, note come SBG1, SBG2 e SBG3

Il data center di Ovh è stato danneggiato da un incendio (Twitter - @abonin_DNA)
newsby Alessandro Bolzani10 Marzo 2021


Verso le 3:00 di oggi, mercoledì 10 marzo, un incendio si è propagato nel data center di OVH, colpendo 3 aree. L’azienda francese, con sede a Strasburgo, gestisce le infrastrutture cloud di migliaia di siti in tutto il mondo: l’incidente di stanotte potrebbe dunque avere un impatto enorme su tantissimi portali online. Le fiamme si sono propagate in poco tempo, rendendo impossibile estinguerle in tempi brevi. Sono state danneggiate tre delle quattro strutture presenti, note come SBG1, SBG2 e SBG3. SBG4 si è salvata, ma per sicurezza l’azienda ha comunque interrotto l’erogazione della corrente. I vigili del fuoco hanno lavorato fino alle 7:00 per domare l’incendio. Per fortuna nessun dipendente di OVH è rimasto coinvolto nel rogo.

Quando verrà ripristinato il servizio?

Al momento è impossibile calcolare quanto tempo sarà necessario per ripristinare il servizio offerto da OVH. Molti dei dati conservati nel data center potrebbero essere andati persi nell’incidente. L’azienda ha reso noto di non poter ancora accedere al sito. È per questo che SBG1, SBG3 e SBG4, ancora funzionanti, non saranno riavviati oggi. SBG2 (assieme a una parte di SBG1) è stato distrutto dalle fiamme. Su Twitter, Octave Klaba, il fondatore e il presidente di OVH, ha invitato tutti i gestori dei siti che si appoggiano ai server dell’azienda ad attivare il Disaster Recovery Plan. Si tratta di tutte le misure tecniche, logistiche e organizzative predisposte da un’impresa per ripristinare dati, applicazioni e sistemi informatici necessari per l’operatività del business, in seguito a un grave imprevisto.

Klaba: “Server di SBG3 in buone condizioni”

In uno degli ultimi aggiornamenti su Twitter, Klaba ha spiegato che tutti i server ospitati nell’edificio SBG3 sono in buone condizioni. OVH creerà un piano per farli ripartire e connettere ai network. Nel frattempo, molti utenti hanno contattato l’azienda sui social, chiedendo di intervenire il prima possibile sul ripristino dei servizi.


Tag: incendio