Tennis, Binaghi: “Internazionali senza pubblico? Desolante”

Il presidente della Fit: "Indotto manifestazione era superiore a 100 milioni di euro". "Abbiamo nove giocatori nel tabellone maschile, c'è tanta Italia in questa edizione"

newsby Andrea Corti15 Settembre 2020



Il presidente della Fit (la Federazione Italiana Tennis), Angelo Binaghi, è al Foro Italico nel corso del secondo giorno degli Internazionali Bnl d’Italia e commenta sull’assenza di pubblico. “Il pubblico non è in ritardo, non può entrare. La situazione è desolante, solo in parte attenuata dall’orgoglio di aver portato avanti questa manifestazione e dai risultati dei nostri ragazzi e delle nostre ragazze. Rispetto al bilancio dello scorso anno ci sarà una differenza nell’utile di 14 milioni di euro. In un Paese normale si doveva evitare. L’indotto della manifestazione è superiore ai 100 milioni di euro. Con un pubblico limitato sarebbe stato inferiore ma sarebbe valso di più rispetto a un anno normale”.

Tennis, Binaghi: “Tanta Italia in questi Internazionali”


“Mi aspetto delle prove coraggiose dai giovani, come accaduto con Musetti, Sinner e Gigante che hanno giocato a testa alta con giocatori molto più forti di loro. Poi vorrei vedere la conferma della nostra generazione di mezzo: Sonego e Travaglia. Tra un po’ entraranno in gioco i nostri pezzi grossi, due per tutti Berrettini e Fognini. Abbiamo nove giocatori nel tabellone maschile, c’è tanta Italia in questa edizione”. Lo ha detto il presidente della Fit, Angelo Binaghi, al Foro Italico nel corso del secondo giorno degli Internazionali Bnl d’Italia.

La 77esima edizione del torneo italiano andrà in scena fino al 21 settembre. Binaghi aveva già definito una “gravissima decisione” quella “di non consentire a nemmeno a una persona di assistere alle partite. Tutti governatori delle altre regioni si danno da fare per manifestazioni minori, noi con una location molto più sicura abbiamo subito il diktat di organizzare il torneo a porte chiuse”.


Tag: Angelo BinaghiInternazionali d'ItaliaTennis