Salernitana, Beretta: “Senza acquirenti al 31 dicembre, campionato a 19”

Le parole di Mario Beretta, consigliere della FIGC, in quota AIAC, e membro del comitato di Presidenza sul caso Salernitana

newsby Davide Di Carlo21 Dicembre 2021



La linea della FIGC nei confronti della Salernitana, dopo il Consiglio federale di oggi, non cambia. In caso di esclusione dalla Serie A, sarebbero cancellati tutti i risultati dei campani nel girone d’andata del massimo campionato.

Se al 31 dicembre non ci fosse un acquirente per la Salernitana, il campionato proseguirebbe con 19 squadre“, ha spiegato Mario Beretta, consigliere della FIGC, in quota AIAC, e membro del comitato di Presidenza, al termine del Consiglio Federale conclusosi oggi a Roma. “Non ho ancora avuto modo di sentire Colantuono. Con il presidente Ulivieri vedremo cosa fare“, ha concluso.

Gravina: “Noi destinatari delle offerte che arrivavano”


Perentorio il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, nel corso della conferenza stampa tenutasi in via Allegri. “Per me non è un problema di numero di squadre in A, ma è importante che il sistema sia credibile“, ha spiegato.

E ancora: “Ci sono delle decisioni assunte in atto notarile che vanno rispettate. Era stato chiesto un mese, gliene abbiamo dati sei. Se una società sana come la Salernitana ha zero offerte, vuol dire che qualche problema c’è e arriva dalle cifre richieste. Questo non può essere un mio problema. Non potevamo commentare, eravamo oggetti destinatari delle offerte che arrivavano che sono state ritenute non congrue“, ha continuato.

“Squadra troverà proprietà. Città merita rispetto”


La città di Salerno merita rispetto. Io sono il titolare dei diritti di quella città, non della società. Faccio una scommessa: sono certo che in dieci giorni la Salernitana troverà un acquirente. Non è possibile oggi continuare a discutere su come una realtà di questo tipo non abbia offerte. C’è qualcosa che non va e spetta ai trustee risolvere la questione. Io posso dare alla città una grande speranza, ma io non ho fatto alcuna promessa. Sto mantenendo una linea di coerenza“, ha concluso Gravina.

Abete: “Non c’è più possibilità di intervento ora”


Anche il commissario straordinario della Lega dilettanti, Giancarlo Abete, è tornato sul caso Salernitana a margine del consiglio federale della FIGC: “Una presa d’atto della situazione, c’è un iter in corso che entra nella fase decisiva con la scadenza al 31 dicembre: non c’è, né la titolarità, né la possibilità di intervento in questo momento“, ha spiegato.

Ulivieri: “Salernitana? Speriamo nel miracolo”


La FIGC ha preso l’unica decisione possibile e cioè aspettare il 31 dicembre per vedere cosa succede – ha commentato il presidente dell’Assoallenatori, Renzo Ulivieri -. Dal giorno dopo vedremo cosa accadrà e se ci saranno offerte. È tutto prematuro capisco la preoccupazione dei tifosi della Salernitana, ma ci sono norme e accordi scritti. Ci sono delle decisioni e da queste non si può derogare. Ci sono anche i miracoli, noi speriamo che accadano“.

E ancora: “L’intenzione sarebbe quella di arrivare alla fine del campionato e di non perdere una società. La proroga non può esserci di sicuro perché vorrebbe dire venir meno agli accordi. La FIGC non può prendere in mano la situazione, la federazione deve fare rispettare le regole“, ha concluso.

Salernitana, Lotito contestato da un tifoso fuori la FIGC


Nel frattempo, al termine del consiglio federale per discutere su di una possibile proroga per la vendita della Salernitana, un tifoso granata ha attaccato il patron della squadra, Claudio Lotito. “Lascia la squadra“, le urla del giovane rivolte al presidente della Lazio. Lo stesso tifoso ha anche invitato il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, a proseguire lungo la strada delineata contro la società campana.


Tag: Claudio LotitoGabriele GravinaGiancarlo AbeteMario BerettaRenzo UlivieriSalernitana