Roma-Udinese, Fonseca: “Sono io il principale responsabile”

"Non è un problema fisico ma mentale"

newsby Andrea Corti3 Luglio 2020



La Roma non sa più vincere. Seconda sconfitta consecutiva per i giallorossi che, dopo il 2-0 contro il Milan, incassano il medesimo risultato anche contro l’Udinese all’Olimpico. Una partita difficile da analizzare, con la Roma in 10 uomini per l’espulsione di Perotti. Non ci è andato troppo per il sottile il presidente James Pallotta, che ha definito “vergognosa” la prova dei suoi. “Pallotta ha parlato di partita vergognosa? Non commento le parole del presidente, è un’opinione che rispetto. In questo momento è molto difficile giocare in inferiorità numerica e sotto di un gol“, spiega Paulo Fonseca in conferenza stampa.

Nonostante il ko, la Roma resta in quinta posizione in classifica in seguito alla sconfitta di Bergamo del Napoli contro l’Atalanta. “E’ una sconfitta difficile ma dobbiamo capire che abbiamo degli obiettivi per i quali dobbiamo lottare fino alla fine“, aggiunge il tecnico giallorosso. Che si prende le proprie responsabilità per il momento che sta attraversando la squadra. “Non è un problema fisico, è un problema mentale perché dobbiamo tornare a essere la squadra che ha giocato sempre bene. Da 7 anni mai così pochi punti? Sono io il principale responsabile, sono l’allenatore“, conclude Fonseca.


Tag: CalcioPaulo FonsecaRomaSerie AUdinese