Milan, spunta ancora Arnault: una cessione da un miliardo di euro

Secondo La Repubblica non si placano le voci di un incontro imminente con Gordon Singer per l'acquisizione del club rossonero. Allegri e Braida rientrerebbero nel nuovo progetto

Milan, torna in pista Bernard Arnault
Milan, torna in pista Bernard Arnault
newsby Lorenzo Grossi1 Luglio 2020


Torna in primo piano il futuro societario del Milan e la sua cessione. Secondo infatti quanto riporta La Repubblica, che a sua volta riferisce fonti della finanza inglese, con la riapertura parziale dei viaggi in Europa dopo la pandemia di Coronavirus, sarebbe stato programmato un incontro imminente tra Gordon Singer, proprietario del fondo Elliott, e il possibile compratore del club rossonero Bernard Arnault. Da mesi ormai si parla dell’interesse dell’imprenditore francese, proprietario del gruppo del lusso LVMH e con un patrimonio stimato di 113 miliardi di dollari, per l’acquisizione della società, e nonostante le smentite di rito da entrambe le parti le voci non si sono mai spente.

La vendita del Milan ad Arnault vedrebbe il ritorno di Braida e di Allegri

Secondo il quotidiano romano che ha riproposto questa notizia, sono due i motivi principali dell’interesse di Arnault per il Milan: acquisire un club della città della moda e del lusso darebbe ancora più lustro al suo marchio; inoltre la questione dello stadio di proprietà, che sta ormai per essere risolta con il via libera del Comune di Milano, è una occasione ghiotta per qualsiasi acquirente. La cifra d’acquisto si aggirerebbe intorno al miliardo di euro e secondo La Repubblica ci sarebbe già un primo piano dal punto di vista tecnico che vedrebbe il ritorno di Ariedo Braida come direttore sportivo e l’ex Massimiliano Allegri, attualmente libero, di nuovo in panchina per rilanciare il Diavolo.

L’intrigo si gioca su tre tavoli. Parigi, dove ora è segnalato il patron di LVMH, Londra, sede inglese di Elliott, ma anche Salisburgo, dove fonti vicine alla Red Bull assicurano che Ralf Rangnick abbia già salutato tutti, con destinazione Milan. La società attuale punta infatti sull’attuale responsabile dello sport e dello sviluppo calcistico del gruppo Red Bull; quella (ipotetica) nuova avrebbe invece in mente altri profili che stuzzicano la memoria dei tifosi milanisti. Se le voci fossero confermate, sarebbe una clamorosa virata della società rossonera, che secondo le indiscrezioni finora circolate starebbe invece per ingaggiare proprio Rangnick.


Tag: Ariedo BraidaBernard ArnaultMassimiliano AllegriMilan