Champions League, le rabbia di Allegri e il rammarico di Pioli dopo l’esordio

La Juventus di Massimiliano Allegri è caduta a Parigi contro i marziani del Psg, mentre il Milan di Stefano Pioli non è andato oltre l'1-1 contro il Salisburgo in Austria

newsby Redazione7 Settembre 2022


In attesa di Inter e Napoli, si apre con una sconfitta e con un pareggio la prima giornata in Champions League delle squadre italiane. La Juventus di Massimiliano Allegri è caduta a Parigi contro i marziani del Psg, mentre il Milan di Stefano Pioli non è andato oltre l’1-1 contro il Salisburgo in Austria. Se per il tecnico bianconero è grande la rabbia per non aver riacciuffato la partita nella ripresa, per quello rossonero la prestazione dei suoi non è stata all’altezza delle aspettative.

Allegri: “Siamo arrabbiati, abbiamo lasciato un’occasione”


Abbiamo fatto un secondo tempo però siamo arrabbiati perché abbiamo lasciato un’occasione nonostante loro abbiano avuto occasioni per chiudere sul 3-1 la partita. Però la squadra si è ben comportata e da questo dobbiamo ripartire e crescere. Ora dobbiamo mettere da parte questa partita e pensare alla partita molto più difficile da giocare in campionato. Siamo arrabbiati perché potevamo portare via un risultato positivo. Al ritorno Di Maria e Szczesny saranno a disposizione, Chiesa e Pogba no. Pogba è stato operato ieri, forse sarà disponibile Chiesa“, le parole di Allegri in conferenza stampa.

Pioli: “Prestazione discreta ma per vincere doveva essere ottima”


Un buon pareggio arrivato grazie a una prestazione discreta ma non ottima. Per vincere qua ci voleva una prestazione di un livello tecnico migliore, cosa che non siamo riusciti a fare. Però è un buon pareggio perché gli avversari sono una buona squadra. Abbiamo lottato nella partita, siamo cresciuti nel secondo tempo anche se con un po’ di confusione e abbiamo provato a vincerla ma non ci siamo riusciti. Non farei però una distinzione tra campionato e Champions, ma tra le prestazioni: se giochiamo ai nostri livelli abbiamo la possibilità di vincere le partite, se scendiamo di livello rischi di non farlo“, il commento del tecnico rossonero.


Tag: Champions LeagueJuventusMassimiliano AllegiMilanStefano Pioli