Addio al PSG, la mossa di Messi stupisce tutti: tifosi in delirio

Leo Messi potrebbe presto lasciare il PSG e dinanzi a lui cominciano a delinearsi tre diverse strae per quella che può essere la decisione sul futuro.

La sconfitta al Parco dei Principi contro il Lione per il PSG è stata davvero troppo. Nonostante la squadra sia ancora tranquillamente prima in classifica con un +6 sul Lens, lo stesso tecnico Galtier si è detto insoddisfatto della quinta sconfitta stagionale in Ligue 1 e il pubblico ha nettamente condiviso il sentimento. Tuttavia, l’ha sfogato in un modo considerato ingrato secondo una parte della diffusa opinione.

Messi futuro addio PSG
Lionel Messi, attaccante PSG (LaPresse)
newsby

Durante il match, infatti, dagli spalti sono partiti fischi fragorosi rivolti a Leo Messi. La tifoseria del PSG rimprovera al campione del mondo con l’Argentina un rendimento decisamente al di sotto delle sue possibilità con la casacca del club francese. Rispetto a quanto mostrato in carriera e di recente in Nazionale, con i parigini Messi sembra essere sommesso e ciò non giustifica il grande esborso per portarlo in rosa e tenerlo a Parigi.

In questo clima non aiutano per niente le indiscrezioni che circolano in merito al futuro della stessa Pulga. Da settimane avanzano i rumors circa un suo possibile ritorno al Barcellona, città e squadra che considera davvero come casa sua alla stregua di Rosario.

Leo Messi verso l’addio al PSG, ma il futuro non è scontato: le tre opzioni

L’approfondimento che propone ‘l’Equipe’ cerca di spiegare la reale situazione del momento. Leo Messi è in scadenza di contratto col PSG il prossimo giugno e al momento non ci sarebbero i margini, da entrambe le parti, per pensare a un rinnovo. I fischi e quindi l’ambiente piuttosto insofferente verso l’argentino favorirebbero un clima di separazione, quindi addio. In questa condizione, si comincia a immaginare cosa potrebbe accadere.

Messi addio PSG opzioni futuro
Lionel Messi, attaccante PSG (LaPresse)
newsby

Da un lato la prima opzione sarebbe appunto il ritorno in blaugrana. Il vicepresidente Yuste in prima persona aveva lasciato circolare il messaggio di contatti aperti con Messi e il suo entourage, pur chiarendo il grande scoglio che ad oggi rappresenta il Fair Play Finanziario per la società catalana. La seconda opzione porterebbe invece a un ritorno al Newell’s Old Boys. Tuttavia, pare essere soltanto un’opzione romantica perché ad oggi manderebbero le condizioni sia economiche che personali, in quanto Messi pare voler proseguire anche in Europa.  Inter Miami o Al-Hilal sono la terza ma ad oggi remota possibilità.

Mentre si cerca di comprendere quale strada sia più percorribile, si attende l’ultima parola dello sceicco Al-Khelaifi, che non intende perdere La Pulga a parametro zero. Non è da escludere, infatti, che il presidente cambi le carte in tavola e opti per un rinnovo pluriennale con un ricco ritocco all’ingaggio per far cambiare idea a Messi.

Impostazioni privacy