Vaiolo scimmie, Kyriakides: “Firmato accordo per 110 mila dosi di vaccino”

Le dosi saranno distribuite ai Paesi membri dell'Unione europea che ne avranno maggiormente bisogno

newsby Redazione14 Giugno 2022



Durante la conferenza stampa a margine del Consiglio Occupazione, politica sociale, salute e consumatori, a Commissaria europea per la Salute, Stella Kyriakides, ha parlato della situazione legata al vaiolo delle scimmie. “Vorrei cominciare parlando della nuova minaccia per la salute che ha catturato l’attenzione globale nelle scorse settimane, che sottolinea l’importanza della prontezza e della coordinazione a livello europeo. Per quanto riguarda la situazione della diffusione del vaiolo delle scimmie, ora abbiamo più di 900 casi riportati nell’Unione europea e 1.400 casi nel mondo. Abbiamo subito mobilitato tutte le unità per la salute Ue dallo scoppio del problema. Stiamo compiendo gli sforzi necessari per i vaccini. Così come ho informato i ministri oggi, ieri abbiamo firmato un accordo per attingere dal budget Ue e abbiamo circa 110 mila dosi di vaccino contro il vaiolo delle scimmie per gli Stati membri“, ha aggiunto. Le dosi di vaccino saranno distribuite ai Paesi membri più bisognosi.

Vaiolo delle scimmie, accertato il primo caso in Piemonte

Nelle ultime ore è stato accertato il primo caso di vaiolo delle scimmie in Piemonte. A contrarlo è stato un torinese di 46 anni rientrato da un viaggio in Portogallo, al momento in buone condizioni di salute. L’Asl Città di Torino ha già attivato le misure di tracciamento e prevenzione previste dai protocolli nazionali. Luigi Genesio Icardi, l’assessore regionale alla Sanità, ha dichiarato che “da quando è stata segnalata la presenza dell’infezione in Italia, il Piemonte ha attivato tutti i protocolli e le misure di prevenzione previste e questo ha consentito al Centro multidisciplinare per la salute sessuale dell’Asl Città di Torino di individuare tempestivamente questo caso e intervenire subito“.

 


Tag: Vaiolo delle scimmie