Vaccino Covid, terza dose: quando inizieranno le somministrazioni?

Sembra che le operazioni dovrebbero prendere il via nel corso della settimana appena iniziata. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha parlato della pubblicazione imminente della circolare del ministero

Vaccino, quali categorie riceveranno per prime la terza dose
Foto Pexels by FRANK MERIÑO
newsby Alessandro Bolzani13 Settembre 2021


Si avvicina sempre di più l’inizio delle somministrazioni della terza dose del vaccino anti-Covid. Ancora non c’è una data precisa, ma sembra che le operazioni dovrebbero prendere il via nel corso della settimana appena iniziata. Ieri, domenica 12 settembre, Nicola Zingaretti ha dichiarato che il Lazio è pronto a partire “con chi ha ricevuto un trapianto”. I cittadini che potranno ricevere il richiamo saranno contattati dal sistema sanitario regionale. “Continuiamo a mettere in sicurezza la vita e il futuro”, ha aggiunto il presidente della Regione Lazio in un post su Twitter.

Terza dose, priorità ai soggetti fragili

L’inizio delle somministrazioni della terza dose sarà ufficializzato da una circolare del ministero della Salute. Secondo quanto dichiarato da Roberto Speranza, dovrebbe essere pubblicata all’inizio della settimana in corso. Le inoculazioni, invece, prenderanno il via nella terza decade di settembre. Il ministro della Salute ha sottolineato che la somministrazione della terza dose avverrà in via prioritaria “per le persone con fragilità immunitaria”, ossia pazienti oncologici e trapiantati. Complessivamente le persone interessate dovrebbero essere circa 2,3 milioni. I dati a disposizione della Rete Nazionale Trapianti del ministero della Salute, infatti, indicano che nel corso del 2020 le persone seguite in Italia dopo un trapianto sono state più di 45.000. Il sito Epicentro dell’Iss, invece, indica che i pazienti oncologici nella Penisola sono oltre 2 milioni e 250mila.

I prossimi saranno gli over 80 e gli operatori sanitari

Parlando della circolare del ministero della Salute, negli scorsi giorni Gianni Rezza ha dichiarato che “sarà generica“. Tuttavia “seguiranno note tecniche e dettagli per la migliore definizione delle categorie di immunocompromessi“. Il Direttore della Prevenzione del ministero della Salute ha aggiunto che, in una seconda fase, si passerà a somministrare la terza dose a “over 80 e operatori sanitari”. Per quanto riguarda le Regioni, oltre al Lazio anche il Piemonte e l’Emilia Romagna si sono dichiarate pronte a dare il via alla somministrazione della terza dose.


Tag: Nicola ZingarettiRoberto Speranzaterza doseVaccino Covid