Vaccini, Locatelli: “7% dei bimbi può sviluppare sintomi Long Covid”

Così Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, durante la conferenza stampa sulla campagna vaccinale in età pediatrica

newsby Redazione15 Dicembre 2021



Vi sono evidenze che mostrano come una percentuale di circa il 7% dei bambini può sviluppare sintomi prolungati del Long Covid. Dobbiamo salutare con gioia il fatto che le famiglie italiane possono usufruire dell’opportunità di vaccinare i bambini“. Così Franco Locatelli, presidente del Consiglio Superiore di Sanità, durante la conferenza stampa sulla campagna vaccinale in età pediatrica. “Vaccinarli, inoltre, rende possibile garantire la frequenza scolastica, la didattica in presenza e le attività ludico-ricreative molto importanti per un adeguato sviluppo psichico“, ha spiegato Locatelli.

Vaccini bimbi, Cirio: “Grazie ai genitori che hanno fiducia nella scienza”


Siamo stati la prima Regione ad aprire le prenotazioni, abbiamo avuto risultati buoni con 14mila iscrizioni a oggi, vuol dire 14mila ragionamenti famigliari, è un segno di fiducia nella scienza e nelle istituzioni, io ci credo molto e domani sarò presente alla prima inoculazione“. Così Alberto Cirio, governatore del Piemonte, dove da domani partono i vaccini sui minori di 12 anni. “Abbiamo destinato un hub solo ai bambini, a cui abbiamo dedicato la stessa delicatezza degli over80, quella per persone delicate“.

L’appello dei pediatri: “Vaccino è sicuro ed efficace anche per i bambini”

Scendono in campo anche i pediatri per informare, rassicurare, convincere i genitori. “L’unica certezza che abbiamo in questa pandemia tra tante incertezze è che i vaccini funzionano e sono sicuri, anche per i bambini“. Così all’AGI Annamaria Staiano, ordinario di pediatria alla Federico II di Napoli e presidente della Società italiana di Pediatria, alla vigilia delle prime somministrazioni ai bambini. “C’è chi dice che sono pochi – spiega Staiano -. Ma è uno studio molto completo con 2.268 bambini, da cui è emersa un’efficacia del vaccino del 90,7% e una notevole sicurezza, con davvero pochi effetti collaterali registrati, tutti di minima entità“.

Staiano: “Anche i bambini sono soggetti a complicanze”

Ai dati delle sperimentazioni, si aggiungono quelli del mondo reale. “Negli Stati Uniti, ma anche in Canada, in Israele, hanno già iniziato da tempo a vaccinare i più piccoli. Siamo complessivamente a oltre 3 milioni di vaccinati pediatrici“. E anche in questa massa molto più numerosa di persone “abbiamo riscontrato l’efficacia del vaccino e pochi, pochissimi eventi avversi“, spiega la pediatra.  Inoltre, “abbiamo visto in queste settimane un forte aumento dell’incidenza tra i bimbi, specie proprio nella fascia 5-11 anni che finora è stata esclusa dalle vaccinazioni”. In questa fascia, spiega la pediatra, “abbiamo registrato in tutto 180mila casi, non pochi, e purtroppo anche episodi di ospedalizzazione e di morte. Anche i bambini sono soggetti a complicanze, dalle quali il vaccino protegge efficacemente“.

 

 


Tag: BambiniCovid-19Franco Locatellivaccinazione