Tav, Cirio: “Mentalità che cambia, il mio Governo ha contribuito”

"Non è merito del presidente che cambia ma della mentalità che cambia, a cui ha contribuito il lavoro del mio Governo"

newsby Redazione15 Dicembre 2021



Parlando dei lavori sulla Tav, che nelle prossime ore compiranno un passo avanti, il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha ricordato com’è cambiata la situazione negli ultimi anni. “È un segnale straordinario, sono felice perché quando sono diventato presidente la Tav era bloccata, entro sei mesi i lavori sono ripartiti. Non è merito del presidente che cambia ma della mentalità che cambia, a cui ha contribuito il lavoro del mio Governo“, ha spiegato. Oggi, mercoledì 15 dicembre, a Torino si tiene la commissione intergovernativa italo-francese per stilare il programma dei lavori sulla linea e delineare quelli sulla tratta di competenza italiana.

Manifestazione No Green Pass, Cirio: “Appello ai vaccinati: venite a Torino sabato”


Cirio ha parlato anche delle manifestazioni contro il Green Pass. “Non faccio appelli a nessuno, solo al buon senso e a tutti gli altri: tutti i vaccinati vengano a Torino sabato. Venite in tanti, vivete la socialità e fate vedere che la maggioranza di questo Paese è quello di chi crede nella scienza, nella medicina e nella vita“, ha dichiarato. “La ministra Lamorgese è stata chiara: la libertà di pensiero va difesa ma finisce dove inizia quella degli altri, quindi ben venga che si manifesti. Sono certo che il prefetto e il questore sapranno garantire equilibrio per non bloccare una città e non danneggiare l’economia dei negozi che aspettano il weekend più significativo prima di Natale. Non sarebbe accettabile rovinare il loro lavoro“, ha concluso Cirio.


Tag: Alberto CirioGreen passTav