Tumore al seno, screening gratis a ottobre. Tutte le informazioni

L’iniziativa si inserisce nella campagna “Lilt for women – Campagna Nastro Rosa 2021”, promossa dalla Lega italiana per la lotta ai tumori (Lilt) e punta ad accrescere la consapevolezza sull’importanza della prevenzione

Tumore al seno, screening gratis a ottobre. Tutte le informazioni
Tumore al seno - Unsplash
newsby Alessandro Bolzani30 Settembre 2021


Per tutto il mese di ottobre, le donne italiane potranno prendere parte gratuitamente a delle visite senologiche. L’iniziativa si inserisce nella campagna “Lilt for women – Campagna Nastro Rosa 2021”, promossa dalla Lega italiana per la lotta ai tumori (Lilt) e punta ad accrescere la consapevolezza sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore al seno. Le visite si terranno negli ambulatori della sede centrale e delle sezioni provinciali della Lilt. Nel corso del mese, inoltre, la la Lega italiana organizzerà anche conferenze e dibattiti e distribuirà materiale informativo. Per capire come prenotare uno screening presso l’ambulatorio Lilt più vicino o ricevere ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al numero verde 880 998877 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 15. In alternativa è possibile inviare una e-mail all’indirizzo “sos@lilt.it“.

L’importanza della prevenzione del tumore al seno

I dati a disposizione indicano che in Italia una donna su otto si ammala di tumore alla mammella. Inoltre si stima che ogni anno siano diagnosticati più di 50.000 nuovi casi di carcinoma mammario. La prevenzione è essenziale per ridurre la mortalità associata a queste patologie, dalle quali, in molti casi, è possibile guarire, a patto che vengano diagnosticate tempestivamente. Come spiega Lilt, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi di tumore al seno è pari all’87%. A cinque anni dalla diagnosi, invece, questa percentuale scende di sette punti. La visita senologica offerta dalla Lilt rappresenta un primo importante passo nella giusta direzione. Questo esame della mammella permette di individuare l’eventuale presenza di noduli o di altri segni clinici sospetti.

In occasione della conferenza stampa per il lancio della campagna, Francesco Schittulli, il presidente nazionale della Lilt, ha espresso la propria preoccupazione per l’alto numero di screening per il tumore al seno saltati e di controlli rimandati durante il 2021. Tra le molteplici cause di questo fenomeno non va sottovalutato l’impatto della pandemia di coronavirus Sars-CoV-2. Per Schittulli la prevenzione deve passare dalla sensibilizzazione delle donne più giovani e dall’autopalpazione del seno, che dev’essere eseguita ogni mese. Il presidente della Lilt ha anche ribadito l’importanza della vaccinazione contro l’infezione da Hpv.


Tag: tumore al seno