UE, Dombrovskis: “Quasi tutte economie a livelli pre-crisi nel 2022”

"Stati non ritirino prematuramente sostegno bilancio"

newsby Giulia Torbidoni28 Giugno 2021



In audizione alle commissioni per i problemi economici e monetari e per l’occupazione del Parlamento europeo, Valdis Dombrovskis, il vice presidente della Commissione europea, ha parlato della ripresa economica post Covid. “La ripresa economica è dietro l’angolo. Le prospettive economiche sono più favorevoli rispetto alle previsioni di qualche mese fa. Prevediamo forti tassi di crescita per il 2021 e 2022. Per l’UE, il risultato economico tornerà quest’anno ai livelli pre-crisi. Rimangono divergenze tra gli Stati membri, ma ci aspettiamo che quasi tutte le economie il prossimo anno saranno tornate ai livelli pre-crisi. Il Patto di stabilità e crescita sarà ancora attivato nel 2022, ma non più nel 2023. Gli Stati membri non dovrebbero ritirare il sostegno di bilancio prematuramente. I Paesi con alti debiti dovrebbero perseguire politiche prudenti“.

UE, Gentiloni: “Obiettivo Recovery è andare oltre livello 2019”


Anche Paolo Gentiloni, il commissario europeo all’Economia, ha parlato dell’impatto dell’emergenza Covid sull’economia. “La crisi di Covid ha cambiato radicalmente il contesto in cui abbiamo valutato gli squilibri che, con la pandemia, hanno registrato una interruzione nel miglioramento. In quasi tutti i Paesi c’è stato un aumento del debito. Il nostro obiettivo con Next Generation EU non è soltanto la ripresa delle nostre economie per tornare ai livelli del 2019, ma anche di andare oltre a questi livelli di crescita. E di riuscire a ottenere un percorso sostenibile e robusto per la ripresa“.


Tag: Paolo GentiloniUeValdis Dombrovskis