Ucraina, Sala: “Pronto vademecum per l’accoglienza”

Il sindaco ha comunicato la novità dopo la partenza di un convoglio di aiuti umanitari per chi fugge dall'Ucraina

newsby Redazione11 Marzo 2022



Oggi, venerdì 11 marzo, il Comune di Milano presenterà un vademecum sull’accoglienza dei profughi dall’Ucraina. Lo ha annunciato ieri il sindaco Giuseppe Sala, dopo la partenza di un convoglio di aiuti umanitari organizzato da Fondazione Progetto Arca. I beni di prima necessità saranno portati a Siret, una cittadina della Romania a un chilometro dal confine con L’Ucraina. Sala ha sottolineano che nel vademecum “soprattutto ci rivolgiamo ai cittadini, da cui stiamo ricevendo tante richieste di donare, ospitare e andare lì“. Il documento serve “anche per  istruire questa grande generosità dei milanesi”.

L’aiuto offerto a chi scappa dalla guerra in Ucraina

A Siret, gli operatori e i volontari di Fondazione Progetto Arca, assieme alla Ong spagnola “Remar”, hanno allestito un campo di accoglienza per le persone che varcano il confine in fuga dalla guerra in Ucraina, offrendo cibo e riparo prima della partenza verso altre destinazioni europee.

Alberto Sinigallia, il presidente di Fondazione Progetto Arca, è tornato a Milano per coordinare la partenza del nuovo convoglio e portare con sé a Siret i suoi due figli, uno di 19 anni e l’altro di 16. Parlando con Tempi, ha dichiarato di voler mostrare loro “una faccia della guerra, quella dei profughi a cui abbiamo dato soccorso appena varcato il confine con la Romania. A oggi sono 9mila“.


Tag: Giuseppe SalaMilanoUcraina