Tajani: “Berlusconi ha sentito Putin? Il leader di FI era guida dell’Ue”

Le parole del vicepresidente di Forza Italia sulla guerra in Ucraina

newsby Redazione2 Marzo 2022



“Bisognava proseguire per la strada pensata da Berlusconi. Ora ci troviamo in queste condizioni con la violenza e l’aggressione da parte russa di un Paese libero e democratico, l’Ucraina, con la reazione di tutto il mondo libero”. Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia, ritorna a parlare da Bruxelles del ruolo dell’ex presidente del Consiglio. “Ha votato anche lui, come tutti, la risoluzione a favore dell’Ucraina”. Per poi aggiungere: “I segnali che  arrivano dall’Occidente dovrebbero convincere Putin a fermarsi. Perché isolarsi dal  mondo intero non mi pare che sia una scelta che faccia bene alla federazione russa”. Proprio pochi giorni fa lo stesso Tajani aveva dichiarato sempre sul tema: “Se Silvio Berlusconi ha sentito Putin? Chissà… Sicuramente la vicenda di Pratica di mare, dove Berlusconi ha messo d’accordo Putin e Bush, rimane nella storia.

Ucraina, Tajani: “Rischio che guerra provochi danni all’economia”


“Il Parlamento europeo ha dato un altro segnale di compattezza dell’Europa per fermare Putin e per avviare un dialogo tra Ucraina e Russia e per raggiungere la pace. Se l’Occidente non avesse reagito in modo compatto, probabilmente non ci sarebbe questo dialogo. La pace è fondamentale, così come l’azione dell’Europa”, ha comunicato l’eurodeputato Antonio Tajani, sottolineando però che ci sono dei Paesi che subiscono dei danni economici e che ci sarà un contraccolpo”.


Tag: Antonio TajaniBruxellesForza ItaliaRussiaSilvio BerlusconiUcraina