Roma, Salvini attacca Lamorgese:
“Si prenda sue responsabilità”

"Se l'intelligence non aveva capito che sarebbe arrivata quella gente, è grave, se l'aveva capito e non gliel'ha detto è ancora più grave", ha aggiunto il leader della Lega

newsby Redazione19 Ottobre 2021



Durante il suo intervento in Senato, Matteo Salvini, il leader della Lega, è tornato ad attaccare Luciana Lamorgese, la ministra dell’Interno. “Gli amici della sinistra sono spettacolari. Per alcuni istanti ho pensato a cosa avreste detto durante i vostri interventi se al posto di Lamorgese ci fossi ancora io. Avreste detto che il ministro Salvini ha permesso che dei fascisti, che non potevano essere in piazza, annunciassero l’assedio alla Cgil e poi ha ordinato ai poliziotti di non intervenire, permettendo l’assalto alla Camera del Lavoro. Amici del Pd, c’è qualcosa che non funziona. Quel cretino, quel delinquente, non doveva essere in quella piazza. Perché ce l’avete lasciato?“, ha dichiarato Salvini.

Salvini: “Abbiamo fatto una figura meschina a livello mondiale”

Non è colpa delle forze dell’ordine. Se qualcuno ai massimi livelli fa bene il suo lavoro, onore al merito“, ha aggiunto il leader della Lega. “Ne stanno succedendo di tutti i colori, ma mi limito a parlare degli eventi di settimana scorsa. Abbiamo fatto una figura meschina a livello mondiale. Chiedo al ministro Lamorgese di prendersi le sue responsabilità: se l’intelligence non l’aveva capito che sarebbe arrivata quella gente, è grave, se l’aveva capito e non gliel’ha detto è ancora più grave“, ha concluso Salvini.


Tag: Luciana LamorgeseMatteo Salvini