Salvini, lapsus sui migranti: “Porti chiusi condannano persone”

Il leader della Lega si è poi corretto poco dopo, ribadendo le sue posizioni

newsby Andrea Corti17 Giugno 2020



Lapsus di Matteo Salvini durante l’intervento in Senato nella giornata di mercoledì. L’ex ministro dell’Interno, parlando della questione legata ai migranti, ha dichiarato: “I porti aperti hanno salvato vite, i porti chiusi condannano a morte migliaia di persone”. Salvini si è poi corretto poco dopo, ribadendo la posizione del partito da lui rappresentato: “I porti aperti condannano a morte”.

“Soldi che arrivano l’anno prossimo non c’interessano”


Prima di entrare a Palazzo Madama per assistere all’informativa urgente del premier Giuseppe Conte, Salvini era stato fermato dai cronisti che gli avevano chiesto un’opinione sulle posizioni del governo all’indomani degli Stati generali: “Andiamo a chiedere al presidente del consiglio quello di cui gli italiani hanno bisogno, che non sono passerelle – le sue parole -. I soldi che arrivano l’anno prossimo non ci interessano, è tardi. Noi lo riempiamo di proposte, se poi lui non ascolta gli italiani è un problema suo“.


Tag: Matteo Salvini