Sala: “Con Majorino è solo l’inizio”

Il sindaco di Milano: "Cercherò di convincere (gli elettori, ndr) che Majorino è radicale nelle idee ma sa essere moderato nelle modalità, nei modi e nei tempi che richiedono i programmi politici"

newsby Redazione3 Dicembre 2022



Credo sia una partita contendibile” – ha dichiarato il sindaco a margine dell’apertura ufficiale della campagna elettorale a candidato governatore del centrosinistra di Majorino.
Poi mi esporrò meglio sulla gestione attuale della regione Lombardia” ha ribadito Sala.
Non c’è un’idea di sviluppo, su trasporto pubblico, su salute. Sulla casa gestione deficitaria. Per governare bene bisogna essere indipendenti e se c’è una cosa di cui posso vantarmi è che lo sono” ha aggiunto il sindaco di Milano.

Quando mi sono approcciato all’ultima campagna per le politiche la sensazione onestamente era che fosse una battaglia segnata. Si andava a votare per arrivare al 18-20%. In questo caso il mio approccio è di una campagna contendibile” ha detto infine Sala.

PD, Sala: “Chiamerei Conte per raccontare i punti comuni con Majorino”


Parlando dell’eventualità di mettersi in contatto con Giuseppe Conte per illustrargli i punti in comune con Majorino, Sala non l’ha esclusa. “Con Conte ho avuto rapporti non solamente quando è stato Presidente del Consiglio, potrei chiamarlo davvero” ha dichiarato il sindaco.

“L’elettorato lombardo è moderato e va convinto”


Cercherò di convincere (gli elettori, ndr) che Majorino è radicale nelle idee ma sa essere moderato nelle modalità, nei modi e nei tempi che richiedono i programmi politici” – ha dichiarato il sindaco a margine delll’apertura ufficiale della campagna elettorale a candidato governatore del centrosinistra di Majorino.
Il punto è quanto questo elettorato di centro, o moderato rimarrà sulla linea della Moratti” ha aggiunto il sindaco Sala.

 


Tag: Giuseppe SalaLombardiaMilanoPdPierfrancesco Majorino