Renzi: “Salvini sostiene Trump? Va dai grilli a politica Usa”

Renzi ha anche commentato lo “scontro” tra Meloni e De Luca a Caivano e del posizionamento a livello europeo di Tajani

“Il sostegno di Salvini a Trump? Salvini non è più una persona da commentare, è un ministro e gli auguriamo di fare bene, ma interviene su tutto, dai grilli alla politica americana. Premierato e autonomia sono due riforme che non stanno in piedi. Mi aspetto dai parlamentari meridionali, che fino alle europee hanno dovuto far finta di niente, un sussulto di dignità”. Lo ha detto Matteo Renzi, leader di Italia Viva e in lista per Stati Uniti d’Europa alle elezioni Ue a margine del suo intervento alla Confindustria di Napoli.

Renzi: “Imbarazzante la presidente del G7, si mette a fare giochi”

Renzi ha poi commentato lo “scontro” tra Giorgia Meloni e Vincenzo De Luca a Caivano. “Se Meloni mettesse il 10% del tempo che impiega per fare questi video e questi reel, a preoccuparsi della questione degli stipendi, dei salari e delle pensioni saremmo un’Italia più forte. La presidente del G7 che si mette a fare i giochini mi pare imbarazzante e meno male che avevano già chiuso le liste alle elezioni, altrimenti avrebbe messo sulla lista ‘Giorgia Meloni detta la’…”.

“Tajani è per von der Leyen, la donna del Green Deal”

Il leader di Italia Viva ha poi parlato di Tajani. “A Tajani bisogna dirgli bravo, perché ha fatto chiarezza. Tajani è per Ursula von der Leyen, cioè la donna del Green Deal, lo dico nella sede di Confindustria a Napoli, lo dico consapevole delle battaglie che alcuni imprenditori napoletani, o più in generale italiani, hanno fatto contro il Green Deal. Si sappia, si gridi che chi vota Forza Italia vota Ursula von der Leyen. Chi vota Stati Uniti d’Europa sogna una svolta, sogna Mario Draghi. La stragrande maggioranza dei leader è talmente falsa nel proprio approccio alle europee che si sta candidando dicendo da subito che anche se eletti non andranno al Parlamento Europeo”.

Impostazioni privacy