No Green Pass, Lo Russo: “Sì alle manifestazioni ma senza violenze”

Il neo eletto sindaco di Torino ha commentato le manifestazioni No Green pass e la vittoria nel capoluogo Piemontese

newsby Sara Iacomussi19 Ottobre 2021



Mi incontrerò con tutte le istituzioni del territorio nel momento in cui sarò ufficialmente designato sindaco. La questione No Vax è di ordine pubblico ma anche politica molto importante. Le nostre posizioni sul Green Pass sono note“. A dirlo è Stefano Lo Russo, neo eletto sindaco di Torino, nella giornata di oggi, successiva ai risultati delle elezioni. “Questo Paese esce dalla pandemia solo se prosegue la campagna di vaccinazione. Il Green pass è un meccanismo intelligente che tiene insieme due diritti: quello alla ripartenza per tutti coloro che decidono di vaccinarci, e contemporaneamente rispettoso di chi decide di non vaccinarsi“. E ha aggiunto: “Mi sembra un buon compromesso tra due diritti che devono essere tutelati“.

E per quanto riguarda le manifestazioni, anche di questi ultimi giorni, il neo sindaco di Torino ha dichiarato: “Quando le manifestazioni sono nel rispetto dell’ordine pubblico sono per l’assoluta tutela, ci manca. La democrazia deve garantirle anche quando non sono condivise, ma questo non deve sfociare in violenza” ha continuato Lo Russo.

Torino, Lo Russo: “Apertura verso Damilano e M5S, ci sono punti su cui convergere”


Il risultato del centrodestra dimostra una divisione chiara tra la componente civica, attivata da Paolo Damilano, e i partiti di destra, come Lega e Fratelli d’Italia” ha detto Lo Russo. “Auspico che il mondo civico di Damilano voglia lavorare in maniera attiva, sarebbe un bel segnale anche per gli elettori, non solamente per la città”.

E ha continuato: Abbiamo una piattaforma politica avanzata rispetto cui l’elettorato del M5S possano convergere. Penso ai giovani, ai diritti e all’ambiente. Da parte nostra piena disponibilità, con un atteggiamento di grande apertura“. E ha concluso: “Ho la sensazione che ci fosse una grande attenzione al progetto di Torino, Damilano ha cambiato la modalità di campagna elettorale sostenendo progetti di Fratelli d’Italia, ha fatto una scelta di campo, lui si è appoggiato sul piano nazionale“.


Tag: sindacoStefano Lo RussoTorino