Milano, Bernardo: “Gli elettori di Sala sono dei ‘pistola’ radical chic”

Il candidato del centrodestra: "Devono scendere dai loro palazzi in centro per vedere con i loro occhi la gravità della situazione"

newsby Luca Perillo21 Settembre 2021



Luca Bernardo, il candidato sindaco del centrodestra a Milano, continua a far parlare di sé. Dopo le polemiche relative alla sua scelta di entrare nell’ospedale in cui lavora con una pistola (senza però portarla in corsia), ora il primario di Pediatria del Fatebenefratelli di Milano ha attirato l’attenzione per le sue dichiarazioni sue dichiarazioni sugli elettori di Giuseppe Sala, che in una lettera inviata al quotidiano “La verità” ha definito dei “pistola“. “Confermo quanto ho scritto“, ha dichiarato alla stampa.

Bernardo: “I radical chic che votano Sala devono vergognarsi”

I radical chic che lo votano si devono vergognare. Dovrebbero scendere dai loro palazzi in centro per vedere con i loro occhi la gravità della situazione. Ci sono poveri ragazzi abbandonati e donne buttate per terra, anche a rischio di violenza. Io non voglio accettare questa Milano e credo che valga anche per tutti gli altri. Quello che ho scritto potete benissimo leggerlo, non è necessario che lo ripeta“, ha concluso Bernardo.

La replica di Sala

Sala ha risposto alle parole di Bernardo in un video pubblicato sul suo profilo Facebook. “Finché insulta me posso anche lasciar correre, ma insultare centinaia di migliaia di milanesi che hanno votato per me è sbagliato. Siamo a Milano, una grande città in cui il senso democratico non si è mai smarrito. Capisco che la campagna elettorale del dottor Bernardo non stia andando secondo le aspettative, ma non si può scendere a questi livelli di volgarità“.


Tag: Giuseppe SalaLuca BernardoMilano