Mattarella: “Il virus del nazionalismo è insidioso e non dà risposte”

[scYT IdVideo=”GaagwCYTy6k”]

Durante un discorso tenuto a Bratislava (Slovacchia), Sergio Mattarella, il presidente della Repubblica, ha parlato della minaccia rappresentata dal nazionalismo. “Abbiamo numerose sfide globali, che richiedono grande collaborazione. Abbiamo avuto quella della pandemia e non possiamo escludere che si ripresenti in futuro. Abbiamo la sfida ambientale, che rischia di rendere la Terra inabitabile da qua a qualche tempo. Abbiamo la sfida dei fenomeni migratori, che sempre più ampiamente si presentano in ogni continente. Abbiamo la sfida di un mondo sempre più connesso e ristretto, in cui la vita economica supera i confini e richiede risposte globali. Nessuno è in grado di rispondere da solo e l’esasperazione del nazionalismo è un virus insidioso che con l’illusione della sovranità azzera la capacità di dare risposte che richiedono un concorde impegno solidale di carattere sovranazionale“.

Mattarella: “Disinformazione insidiosa alimentata dalla Russia”

[scYT IdVideo=”Qoi99geMyGE”]

Mattarella ha anche parlato della guerra in Ucraina, soffermandosi, in particolare, sulla disinformazione diffusa dalla Russia. “È un argomento importante quello della disinformazione che viene alimentata dalla Russia. È un’azione insidiosa che va affrontata con maggiore efficacia e richiede una consapevolezza della Ue e della Nato. Può distillare dubbi infondati diffondendo false notizie: è un fenomeno insidioso“, ha osservato il presidente della Repubblica.

Impostazioni privacy