Mattarella: “Serve governo di alto profilo”. Convocato Mario Draghi

Alle 12:00 di oggi, mercoledì 3 febbraio, il presidente della Repubblica incontrerà l’ex presidente della Banca centrale europea (Bce), a cui, con ogni probabilità, proporrà di provare a formare un governo tecnico

newsby Alessandro Bolzani3 Febbraio 2021


Alle 12:00 di oggi, mercoledì 3 febbraio, Sergio Mattarella, il presidente della Repubblica, incontrerà Mario Draghi, l’ex presidente della Banca centrale europea (Bce), a cui sembra probabile che proporrà di provare a formare un governo tecnico. Dal colloquio di ieri con Roberto Fico è emersa, infatti, l’assenza di un accordo tra le forze politiche che sostenevano il Conte bis. “Non c’è unanime disponibilità a dare vita a una maggioranza”, ha spiegato il presidente della Camera dei deputati. Di fronte a questa situazione, il presidente ha individuato solo due alternative: un governo non politico o il ritorno alle urne. Durante il suo discorso, Mattarella si è espresso maggiormente a favore della prima opzione. Il presidente, infatti, ha ribadito la necessità di un esecutivo in grado di affrontare l’attuale situazione di emergenza.

Mattarella: “O nuovo governo adeguato o elezioni anticipate”


Dalle consultazioni al Quirinale era emersa come unica possibilità di governo quella di una maggioranza che sosteneva il governo precedente, ma la verifica della sua concreta realizzazione ha dato esito negativo. Ora ci sono due strade alternative: dare immediatamente vita a un nuovo governo adeguato a fronteggiare l’emergenza sanitaria, sociale, economica, finanziaria ovvero quella di immediate elezioni anticipate“, ha annunciato Mattarella dopo l’incontro con Fico.

I rischi associati alle elezioni


Andare a elezioni significherebbe di tenere il nostro Paese con un Governo senza pienezza di funzioni per mesi cruciali nella lotta alla pandemia e per far fronte ai gravi problemi sociali. I cittadini chiedono risposte concrete e rapide ai loro problemi quotidiani“, ha spiegato Mattarella. “Ci troviamo nel pieno della pandemia e si temono nuove ondate. Ricordiamo che le elezioni non consistono solo nel giorno in cui si va a votare e la campagna elettorale richiede incontri affollati e comizi dove si rischierebbe di non mantenere i necessari distanziamenti. Negli altri Paesi dove si è votato si è verificato un grave aumento dei contagi“, ha aggiunto.

L’appello del presidente della Repubblica


Rivolgo un appello a tutte le forze politiche presenti in Parlamento perché conferiscano la fiducia a un governo di alto profilo che non debba identificarsi con alcuna formula politica. Conto quindi di conferire al più presto un incarico per formare un governo che faccia fronte con tempestività alle gravi emergenze non rinviabili che ho ricordato“, ha concluso Mattarella.


Tag: GovernoMario DraghiRoberto FicoSergio Mattarella