Lombardia, Majorino: “C’è bisogno di una svolta dopo 28 anni”

Il candidato del centrosinistra alla presidenza della Lombardia: "La sanità di oggi è divenuta discriminatoria. Se vuoi essere curato in tempi accettabili devi fare una cosa: pagare"

newsby Emanuele Gualandri14 Gennaio 2023



A margine della presentazione del suo programma elettorale, Pierfrancesco Majorino, il candidato del centrosinistra alla presidenza della Lombardia, ha rilasciato delle dichiarazioni alla stampa. Si è soffermato, in particolare, sull’importanza di un ricambio ai vertici della Regione, roccaforte del centrodestra da quasi tre decenni.

Abbiamo bisogno di una svolta dopo 28 anni. Per prima cosa la sanità. La sanità di oggi è divenuta discriminatoria. Se vuoi essere curato in tempi accettabili devi fare una cosa: pagare. Dobbiamo cambiare questo modello, con il quale qualcuno si è arricchito sulla pelle della sofferenza altrui“, ha osservato Majorino. Ha poi aggiunto: “Ovviamente c’è anche la grande questione ambientale, siamo la regione più inquinata d’Europa. Ciò vuol dire misure radicali di sostegno al trasporto pubblico e ribaltare positivamente la gestione di Trenord“.

Lombardia, Majorino: “Gli elettori di Fontana non ne possono più di una sanità gestita così male”


Majorino è poi tornato a parlare dell’importanza di modifiche concrete alla gestione della sanità in Lombardia. “C’è voglia di cambiamento. La partita è ancora aperta. La verità è che tanti elettori che hanno votato Fontana alle scorse regionali non ne possono più di una sanità gestita così male. Quindi sono convinto che riceverò sostegno anche da chi ha votato a destra“, ha concluso Majorino.


Tag: LombardiaPierfrancesco Majorino