Letta: “L’Italia è contro la Russia. Basta ambiguità dei partiti”

Il segretario del Pd: "Spero che il voto del 25 settembre sia anche un voto su questo. Spero che gli italiani non votino per gli amici di Putin"

newsby Redazione21 Settembre 2022



Proprio come Giuseppe Conte, anche Enrico Letta, il leader del Partito democratico, ha commentato le ultime dichiarazioni di Vladimir Putin. Lo ha fatto a margine di una conferenza stampa tenutasi a Milano. “Io credo che l’Italia non debba cedere ai ricatti di Putin. Bisogna dire parole chiare, e rimuovere qualunque margine di ambiguità. Questa fermezza è necessaria“. Ha poi concluso dicendo: “C’è troppa ambiguità nelle forze politiche di questo Paese e chiediamo che venga sciolta. Non ci deve essere incertezza, l’Italia è contro la Russia“.

Elezioni, Letta: “Spero che gli italiani non votino per gli amici di Putin”


Letta ha poi rincarato la dose, riferendosi a dei partiti molto vicini a Putin. “Io spero che il voto del 25 settembre sia anche un voto su questo. Spero che gli italiani non votino per gli amici di Putin. Non è una campagna elettorale dai colori sfumati. O si sta con Putin, o si sta con l’Europa“.

“Delega fiscale: la Lega ha causato l’ennesimo danno”


Non è mancata una parentesi sulla delega fiscale. “Noi siamo fermamente convinti che la Lega abbia causato l’ennesimo danno al Paese non approvando la delega fiscale. La delega vedeva inoltre un largo consenso in Parlamento“, ha dichiarato Letta. Ha poi aggiunto: “L’idea che si cambi il fisco ogni volta a botte di maggioranza è la cosa peggiore che le imprese e gli imprenditori vogliono sentirsi dire. La scelta della Lega, oltre ad essere profondamente sbagliata, dimostra con che metodo hanno intenzione di lavorare”.


Tag: Elezioni 2022Enrico LettaPdRussia