Governo, De Luca caustico: “Finirà male, Italia come Cirque du Soleil”

Il governatore della Campania, aspro con Parlamento e Governo, è durissimo anche sulla questione vaccini: "Verità o invalidiamo il piano"

newsby Luca Leva22 Gennaio 2021



“Quando assistiamo alle politiche nazionali facciamo l’errore di fondo di confrontare l’Italia con gli altri paesi avanzati. Se facciamo questo è chiarito che cadiamo in depressione. Il nostro termine di paragone non possono essere le grandi democrazie ma le attività circensi, come il Cirque du Soleil. Nella consueta diretta Facebook del venerdì, sui canali istituzionali della Regione Campania, il governatore Vincenzo De Luca non usa mezzi termini nel commentare la crisi di Governo e il caos legato alla votazione sulla fiducia da parte del Parlamento, soprattutto per quanto avvenuto in Senato martedì sera.

De Luca: “In Parlamento saltimbanchi e acrobati”

“In occasione del voto di fiducia abbiamo visto in Parlamento saltimbanchi e acrobati – ha incalzato De Luca -. Ci sono stati due giovanotti (il riferimento è ai senatori Lello Ciampolillo e Riccardo Nencini, ndr) che erano andati a farsi un giro per Roma e sono tornati a votare dopo che erano scaduti i termini. La Presidente Casellati ha dichiarato chiuse le votazioni, poi socchiuse e poi riaperte. Se ci confrontiamo con il Cirque du Soleil siamo ampiamente vincitori. Comunque andrà la crisi finirà male“.

“Piano vaccini squilibrato. Verità o lo invalidiamo”


Non ci sono però soltanto i risvolti della crisi di Governo nel mirino di Vincenzo De Luca. Un attacco preciso nei confronti dell’esecutivo è arrivato quando il governatore ha parlato della questione legata ai vaccini. “Il governo ha fatto un piano di distribuzione dei vaccini che abbiamo contestato dall’inizio perché lo abbiamo considerato assolutamente squilibrato – ha affermato con decisione -. I presupposti del piano generale di distribuzione dei vaccini sono profondamente sbagliati e tutto quello che è venuto dopo è rapportato a quel piano. La conseguenza è che nella distribuzione dei vaccini per questa e la prossima settimana avremo molti vaccini in meno rispetto alle altre regioni”.

“Nessuno dica che si stanno rispettando criteri oggettivi, abbiamo assistito ad un mercato nero dei vaccini – ha chiosato il governatore campano -. È arrivato il tempo di fare un’operazione verità. Altrimenti, come abbiamo comunicato, arriveremo a chiedere l’invalidazione del piano di distribuzione approvato venti giorni fa”.

Il commento sull’insediamento di Joe Biden: “Passati da cafoneria a civiltà”


Per trovare il destinatario di un complimento da parte di De Luca bisogna uscire dai confini nazionali e andare Oltreoceano. “C’è grande soddisfazione per l’insediamento del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America – ha commentato De Luca -. Siamo passati da un personaggio che rappresentava la cafoneria al potere (ha detto riferendosi a Donald Trump, ndr) ad una personalità politica di grande spessore e civiltà come Joe Biden. Ci auguriamo che possa diffondere nel mondo un clima di maggiore responsabilità e minore tensione”.

“Le prime decisioni prese da Biden sono di straordinario valore, a cominciare dal ritorno degli Stati Uniti nell’ambito degli accordi di Parigi – ha aggiunto il presidente della Regione Campania -. Ci auguriamo anche che nei confronti dell’Europa si ristabilisca un rapporto di cordialità e amicizia. Ci aspettiamo che termini anche la battaglia sui dazi“.


Tag: CampaniaCoronavirusGovernoVaccinoVincenzo De Luca