Eurovision, Lo Russo: “Dal Governo un milione e mezzo di euro per aiutare Torino”

Il sindaco ha spiegato che il governo contribuirà con un milione e mezzo di euro allo svolgimento della competizione

newsby Sara Iacomussi11 Febbraio 2022



A maggio, Torino ospiterà l’edizione 2022 dell’Eurovision. Per la città, ma anche per l’Italia in generale, l’evento sarà un’importantissima occasione di rilancio e anche il governo ne è consapevole. Stefano Lo Russo, il sindaco di Torino, ha spiegato di aver parlato ieri, giovedì 1o febbraio, con il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, e di aver saputo che il governo contribuirà con un milione e mezzo di euro allo svolgimento dell’Eurovision Song Contest. Lo Russo ha anche ricordato che “domani ci sarà la prima al Regio, è la ripartenza dopo la chiusura di mesi. È simbolico ripartire in questo modo. Il nuovo sovrintendente verrà individuato a valle di una manifestazione di interesse che pubblicheremo“.

Bilancio, Lo Russo: “Per chiudere conti chiediamo ai torinesi più ricchi contributo”


Il sindaco di Torino ha poi parlato del bilancio della città. “Grazie al premier Draghi per aver colto la difficoltà nel chiudere i conti del Comune, è un’enorme possibilità. Ci impegniamo con un contributo di solidarietà che chiederemo ai torinesi più ricchi con l’incremento dell’addizionale comunale all’Irpef, con il recupero dell’evasione e a una valorizzazione del Comune che possa ottimizzare l’efficienza dei servizi in ottica di risparmio“, ha dichiarato Lo Russo. “Il Governo ha rivisto le aliquote Irpef. Toccheremo solo i redditi sopra i 28mila euro ma l’effetto sarà per i torinesi con i redditi sopra i 120mila, su oltre 600mila contribuenti verranno toccati meno di 10mila persone“.


Tag: EurovisionStefano Lo RussoTorino