Di Maio e Letta puntano il dito sul legame tra Cdx e Russia

Per i leader di Impegno Civico e Pd è ormai possibile negare l'esistenza di un rapporto ambiguo tra la Russia e il centrodestra

newsby Redazione27 Agosto 2022



In un video pubblicato su Facebook, Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e leader di Impegno Civico, ha parlato di Giorgia Meloni, la presidente di Fratelli d’Italia. “Vedi, tu puoi passare anche tutte le giornate a rassicurare il mondo che l’Italia sarà in buone mani, ma non è così. E lo sappiamo perché i tuoi alleati, Berlusconi e Salvini, sono amici di Putin. Addirittura, Salvini voleva barattare Putin con Mattarella. Berlusconi ha sempre avuto legami con Putin, e addirittura sono contro le sanzioni alla Russia, che significa fare il gioco di Putin sul gas“, ha dichiarato Di Maio

Significa permettere a Putin di ricattarci ancora e portare le bollette energetiche delle imprese ancora più in alto. Significa non fare il tetto massimo al prezzo del gas, perché ci isoleremo a livello internazionale“, ha aggiunto. Non è mancato un riferimento agli alleati di Meloni nel resto d’Europa. “E poi ci sono anche le tue amicizie, con quei leader di Paesi europei che hanno snobbato il Pnrr. Questo significa che grazie alle tue amicizie l’Italia sarà ancor più isolata in Europa, anche per le tue alleanze“, ha osservato Di Maio.

Elezioni, Letta: “Destra ambigua su ingerenze della Russia”


In un altro video, pubblicato sempre su Facebook, anche Enrico Letta, segretario del Partito Democratico, ha puntato il dito verso il rapporto ambiguo tra la Russia, Meloni e gli altri leader di centrodestra. “La Russia è definitivamente parte di questa campagna elettorale: la vicenda dello spionaggio, sulla quale la destra italiana non ha detto niente, la questione delle ingerenze e delle influenze che stanno avvenendo. È chiaro che se si è patrioti, se si è per l’Italia, si deve condannare e si deve essere contro questo tipo di ingerenza. Non è possibile che le nostre elezioni siano influenzate da una potenza straniera ostile come è oggi la Russia di Putin. Noi siamo coerenti, siamo seri e lineari su questo. Dall’altra parte, la destra italiana è drammaticamente ambigua, non si può essere patrioti e essere amici della Russia di Putin“, ha spiegato.

Non si può tollerare l’ingerenza di una potenza straniera ostile. Se si è patrioti, se si è per l’Italia, nella campagna elettorale si condannano gli interventi della Russia di Putin e le azioni di spionaggio“, ha concluso Letta.


Tag: CentrodestraEnrico LettaGiorgia MeloniLuigi Di MaioRussia