Ddl Zan, il Pd lo rilancia: “Agorà per presentare proposte a tutte forze politiche”

Il Pd ripresenta il Ddl Zan in Senato. Cirinnà: "Confidiamo nel vento elettorale, ma l'identità di genere non si tocca"

newsby Davide Di Carlo4 Maggio 2022



“Il testo” del Ddl Zan “che presentiamo è quello che è stato approvato in larga maggioranza alla Camera. Abbiamo organizzato delle agorà per una partecipazione dal basso e dopo questo percorso presenteremo delle proposte e valuteremo se portare avanti delle modifiche da proporre alle forze politiche. In questo modo avremo una legge contro i crimini d’odio”. Così il deputato Alessandro Zan, a margine della conferenza stampa in Senato con cui oggi il Partito democratico ha ripresentato l’omonimo disegno di legge sull’omotransfobia“Sui tempi dobbiamo correre. Si può fare abbastanza celermente. Non credo che arriveremo ad un’altra tagliola, lavoreremo per trovare un largo consenso”.

Ddl Zan, Cirinnà (Pd): “Confidiamo nel vento elettorale, ma l’identità di genere non si tocca”


“Il Pd deposita di nuovo, a prima firma della senatrice Malpezzi, il testo Zan. Questo prevede che noi dialogheremo con tutte le forze presenti al Senato e che per noi questo è il testo giusto. Ad oggi non c’è nessun dialogo con le altre forze politiche, ma confidiamo in un ripensamento di coloro che lo hanno affossato al Senato, commenta la senatrice dem Monica Cirinnà.

LEGGI ANCHE: Pillon (Lega): “Noi fermi sulla nostra posizione: l’identità di genere è follia”

“Il testo si può rivedere senza depauperare perché è una legge contro i crimini d’odio. Per parlare chiaro: l’identità di genere non si tocca. Le agorà servono a proporre dalla base alcuni punti programmatici per le prossime elezioni politiche che proponiamo, come il matrimonio egualitario e il riconoscimento dei bambini per le famiglie arcobaleno. Noi confidiamo che il vento elettorale porti buoni consigli. Gli emendamenti proposti da Italia Viva possono essere accettati, visto che sono nel testo”.


Tag: Alessandro ZanMonica Cirinnà