Blocco Sfratti, Salvini: “I furbetti non devono approfittare del Covid”

Mentre sulle occupazioni abusive: "avevo chiesto calendario oggettivo d'urgenza alle Prefetture"

newsby Davide Di Carlo21 Aprile 2021



Prima di partecipare all’iniziativa della Confedilizia inerente allo sblocco degli sfratti, Matteo Salvini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai giornalisti. “Le nostre battaglie sulla casa sono: cedolare secca sugli affitti e ripristino dei diritti e libertà. Se qualcuno non riesce a pagare l’affitto per il Covid, lo Stato deve aiutarlo. I furbetti non possono approfittare del virus“, ha spiegato il leader della Lega Mentre sulle occupazioni abusive di edifici privati in Italia ha detto: “Da ministro avevo chiesto alle Prefetture un calendario oggettivo d’urgenza per gli sgomberi, a partire dagli stabili pericolanti. Spero che il ministro Lamorgese torni a farlo“.

Caso Navalny, Salvini: “Sono oppositore dei Paesi che limitano libertà d’opinione”


Salvini ha poi parlato degli arresti in Russia della portavoce Kira Yarmish e l’avvocato Liubov Sobol, entrambe vicine a Navalny. “Io sono sempre per la democrazia, per la libertà di pensiero, parola ed opinione. Ovunque viene arrestato qualcuno per le sue idee, mi vedrà come fiero oppositore“. Non è mancata neppure una parentesi sui vaccini. “L’Ema ha approvato il Johnson&Johnson? L’ente sta analizzando dal 4 di marzo lo Sputnik, siamo a fine aprile e vorrei sapere perché questa perdita di tempo“, ha aggiunto Salvini.

Fondi Lega, Comune Milano e Lfc parti civili contro contabili


Il Comune di Milano e Fondazione Lombardia Film Commission sono parti civili al processo con rito abbreviato nei confronti dei due revisori contabili della Lega Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni, imputati per la vicenda della compravendita del capannone di Cormano, nel milanese, con la quale sarebbero stati drenati, per l’accusa, 800mila euro di fondi pubblici. Lo ha deciso il gup Guido Salvini che ha rigettato un’eccezione avanzata dal difensore, l’avvocato Piermaria Corso, sulla richiesta avanzata da Palazzo Marino.

L’ammontare dei danni

Da quanto si è saputo, il Comune nel suo atto di costituzione ha quantificato i danni in 117 mila euro (80 mila di risarcimento patrimoniale e 37 mila non patrimoniale), mentre Lfc li deve ancora quantificare ma comunque ammonterebbero a diverse centinaia di migliaia di euro. Il giudice ha poi rinviato al prossimo 4 maggio, giorno dedicato alle discussioni delle parti. Entro la fine del prossimo mese ci dovrebbe essere la sentenza.


Tag: LegaMatteo Salvini