Berlusconi: “Servono pene severe, ma anche carceri più umane”

La proposta del leader di Forza Italia: "Dobbiamo costruire nuove carceri in numero adeguato che garantiscano ai detenuti delle condizioni di vita dignitose"

newsby Redazione3 Settembre 2022



Nell’ormai consueta video-pillola dedicata al programma di Forza Italia, Silvio Berlusconi ha parlato del sistema carcerario, dei suoi problemi e di ciò che bisognerebbe fare per migliorarlo.  “Ho scelto di affrontare un tema difficile, che probabilmente non mi porterà voti. Oggi vi parlo delle condizioni vergognose del nostro sistema carcerario. Voglio fare una premessa: privare un essere umano della libertà personale è una cosa molto grave, ma in alcuni casi necessaria. Ma se il carcere diventa un luogo di tortura, di violenza e di promiscuità, allora non soltanto non serve a rieducare i detenuti, ma sortisce l’effetto opposto. Io mi vergogno di vivere in un Paese cha tratta degli esseri umani in questo modo, anche se sono esseri umani che hanno sbagliato“.

Carcere, le soluzioni proposte da Berlusconi

E allora che fare? Dobbiamo costruire nuove carceri in numero adeguato che garantiscano ai detenuti delle condizioni di vita dignitose. Dobbiamo ampliare il più possibile le pene alternative al carcere. La detenzione carceraria dev’essere l’extrema ratio e solo per i reati più gravi, come l’omicidio, la violenza sessuale, il terrorismo. Dobbiamo introdurre l’istituto della cauzione, per limitare al massimo le carcerazioni preventive. E dobbiamo migliorare le condizioni di lavoro degli agenti di custodia, che svolgono un’attività ingrata in condizioni spesso drammatiche. E di tutto questo dobbiamo occuparcene subito“, ha concluso Berlusconi. Come di consueto, il video è stato pubblicato su tutti i suoi canali social.


Tag: Elezioni 2022Forza ItaliaSilvio Berlusconi