Rimac Nevera, il mostro elettrico
con 1.914 CV da 2 milioni di euro

Costa 2 milioni di euro, accelera da 0 a 100 in 1,9 secondi ed ha un sofisticato telaio in fibra di carbonio. La Rimac Nevera è questo e tanto altro

Rimac Nevera
Rimac Nevera
newsby Emiliano Ragoni5 Giugno 2021


Le hypercar elettriche stanno diventando molto di più di un’eccezione. La Tesla ha di fatto creato il segmento delle EV prestazionali e diverse case si sono via via specializzate in questo specifico settore. Tra quelle più attive c’è sicuramente la croata Rimac, che negli anni si è guadagnata la stima anche dei big dell’automotive, che hanno pensato di acquisire delle quote di partecipazione.

Rimac Nevera: la versione di serie della C_Two

Nel corso degli anni Mate Rimac, il giovane fondatore della compagnia e il tuo team, ha affinato il suo prodotto di punta, la Rimac C_Two, presentata ufficialmente al Salone dell’auto di Ginevra nel 2018. E così, a distanza di tre anni, la Rimac presenta la versione di serie di quella famosa C_Two. La Rimac Nevera, questo il nome della vettura, è una pazzesca hypercar elettrica da ben 1914 CV di potenza con 2.360 Nm di coppia. La potenza è conferita da quattro motori elettrici installati alle singole ruote, alimentati da una batteria da 120 kWh con sistema di gestione termica.

Rimac Nevera
Rimac Nevera

Le prestazioni sono ovviamente super: 0-100 km/h in 1,9 secondi, 0-300 km/h in 9,3 secondi e velocità massima di 412 km/h.

Telaio da auto da corsa

L’accumulatore da 120 kWh nella Nevera è a “forma di H” e contribuisce alla struttura portante della vettura, essendo una parte integrante della monoscocca in fibra di carbonio, che ha un peso complessivo di 200 kg. La batteria a forma di H contribuisce a una distribuzione del peso 48% all’anteriore e 52% al posteriore.

Rimac Nevera
Rimac Nevera

Le doti dinamiche, oltre che dal telaio in fibra di carbonio, sono assicurate dal Torque Vectoring 2, un “cervello” che analizza le condizioni della strada e calcola il livello di coppia che ogni ruota può scaricare a terra. Sono poi presenti sospensioni a doppio braccio oscillante e ammortizzatori a controllo elettronico.

Rimac Nevera
Rimac Nevera

A frenare l’esuberanza dei 1914 CV ci pensa l’impianto frenante carboceramico con dischi da 390 mm e pinze a sei pistoncini. Non manca un sistema aerodinamico attivo con appendici che si muovono per assicurare la massima deportanza.

Gli interni sono semplici e razionali, ma non manca ovviamente la giusta componente tecnologica. Sia la strumentazione che il sistema multimediale sono costituti da due schermi LCD. È inoltre presente un altro schermo posizionato davanti alla postazione del passeggero e installato per mere funzioni di intrattenimento.

Rimac Nevera
Rimac Nevera

Solo 150

Verranno costruite solo 150 esemplari di Nevera, che avranno un prezzo unitario di 2 milioni di euro. Si tratta di un prezzo “base”, il cliente ha infatti la massima liberà di personalizzazione. La casa offrirà la Nevera in tre edizioni: GT, Signature e Timeless.


Tag: New MobilityRimac