McMurtry Spéirling: l’auto elettrica che sembra la Batmobile

La monoposto elettrica ha debuttato al Festival of Speed di Goodwood ed è dotata di una ventola al posteriore in grado di massimizzare la deportanza. Prestazioni super e design da Batmobile

McMurtry Spéirling: l’auto elettrica che sembra la Batmobile
McMurtry Spéirling: l’auto elettrica che sembra la Batmobile
newsby Emiliano Ragoni12 Luglio 2021


La startup britannica McMurtry al Festival of Speed di Goodwood ha presentato la Spéirling, un’innovativa monoposto elettrica che nella forma ricorda da molto vicino la Batmobile guidata dal Batman di Tim Burton.

McMurtry Spéirling, il segreto della ventola

La McMurtry Spéirling è dotata di un insolito ventilatore elettrico ‘powered downforce’ e di una minigonna aderente al terreno. Entrambe queste soluzioni secondo la casa sono in grado di generare fino a 500 kg di deportanza. La McMurtry, infatti, oltre ad aver ottimizzato al massimo il coefficiente di resistenza aerodinamica,  è riuscita a mantenere alti livelli di deportanza, a tutto vantaggio della guidabilità. Quella di installare una ventola al posteriore è una soluzione del tutto simile a quella adottata sulla Brabham BT46B di Gordon Murray in Formula Uno, e riprodotta sulla supercar T.50 dello stesso designer.

Le caratteristiche tecniche della monoposto elettrica vendono la presenza di una batteria da 60 kWh che “avvolge” l’abitacolo (una soluzione differente rispetto a quelle attualmente adottate dai produttori che installano la batteria sotto al pianale) ed alimenta un motore elettrico che trasferisce la coppia alle ruote posteriori. Le prestazioni sono super: da 0 a 300 km/h in meno di 9,0 secondi. La startup britannica assicura che l’autonomia dell’auto è in grado di garantire 30-60 minuti di funzionamento in modalità di pista. L’azienda ha dichiarato che la vettura è in grado di garantire “livelli di prestazioni da GT3“.

McMurtry Spéirling: l’auto elettrica che sembra la Batmobile
McMurtry Spéirling: l’auto elettrica che sembra la Batmobile

Nata per la pista

Gli altri dettagli tecnici sono scarsi. Sappiamo solo che il prototipo è lungo 3,2 metri ed è attualmente un modello di sviluppo. Tom Yates, l’amministratore delegato dell’azienda, ha dichiarato che l’obiettivo è di creare la migliore auto elettrica possibile: “Abbiamo usato la migliore sicurezza del motorsport per progettare l’auto, ma abbiamo ignorato qualsiasi regola tecnica realizzando una vettura da zero“.

L’obiettivo è quindi quello di costruire qualcosa che sarà in grado di competere in una serie di gare. Una vettura stradale potrebbe essere una possibilità a lungo termine, anche se Yates ha detto che questa possibilità potrebbe concretizzarsi solo tra diversi mesi. “Non siamo ancora vicini. Abbiamo bisogno di costruire un marchio prima e i tempi devono essere giusti. Prima dobbiamo costruire la credibilità, poi provare l’auto e poi la tecnologia. E poi possiamo guardare in quale motorsport potremmo competere“.

La McMurtry Spéirling è stata guidata sulla collina di Goodwood dal cinque volte vincitore di Le Mans, Derek Bell. Successivamente il team di sviluppo della monoposto elettrica proverà a stabilire una serie di record mondiali di velocità tra la fine dell’anno e il 2022.


Tag: McMurtryNew Mobility