Ucraina, Macron: “Non siamo in guerra, ma non escludiamo nuove sanzioni”

Le parole di Macron e von der Leyen dopo il summit informale dei capi di Stato e di governo dell'Ue a Versailles sul conflitto in Ucraina

newsby Redazione11 Marzo 2022



“Sul terreno c’è una guerra, ma noi non siamo in guerra. Non abbiamo una risposta sul teatro di guerra, perché non siamo in guerra sul campo. Ma non escludiamo ulteriori sanzioni: se le cose continuano così sul piano militare prenderemo sanzioni ulteriori”. Lo ha detto il presidente francese, Emmanuel Macron, al termine del summit informale dei capi di Stato e di governo dell’Unione europea a Versailles sul conflitto in Ucraina.

Ucraina, von der Leyen: “A maggio piano per indipendenza energetica dalla Russia entro 2027”


Al termine del vertice è intervenuta in conferenza stampa anche la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. “A metà maggio faremo delle proposte per scadenzare la nostra indipendenza da gas, petrolio e carbone russo entro il 2027 – ha spiegato -. A metà maggio la Commissione presenterà delle opzioni per ottimizzare il programma del mercato europeo dell’energia e sostenere maggiormente la transizione verde”.

LEGGI ANCHE: Ora gli oligarchi hanno paura della guerra di Putin: “Non ci riportare al 1917”

Von der Leyen ha poi aggiunto che per cercare di fermare la guerra in Ucraina, l’Europa è pronta ad intensificare le sanzioni contro Mosca. “Abbiamo avuto tre pacchetti di misure. Adesso dovremo andare avanti con un quarto, che isoleranno ulteriormente la Russia dal sistema economico globale e faranno pagare un prezzo ancora più chiaro dell’invasione di Putin, ha aggiunto.


Tag: Emmanuel MacronUrsula Von der Leyen