Shock in Premier League, arrestato un calciatore per pedofilia

Ignota l’identità del sospettato, già rilasciato su cauzione. È straniero, sposato, gioca in Nazionale e ha 31 anni. Intanto l’Everton sospende un giocatore della prima squadra. Ma in Premier League c’è un precedente

Shock in Premier League, arrestato un calciatore per pedofilia
Premier League (Pixabay)
newsby Alessandro Boldrini20 Luglio 2021


La polizia britannica ha arrestato un calciatore che milita in Premier League con l’accusa di pedofilia. La notizia, rilanciata dal tabloid The Mirror, si è abbattuta come una vera e propria bomba sul campionato inglese e su tutto il mondo dello sport. La polizia ha già rilasciato il sospettato su cauzione.

L’identikit del sospettato

Ancora ignota l’identità del calciatore in questione, anche se su alcuni siti scandalistici e sui social network sta già impazzando il toto-nomi. Il profilo, reso noto dai media inglesi, corrisponde a quello di uno straniero di 31 anni, che milita in un club di Premier League e in pianta stabile nella sua Nazionale.

Secondo alcune rivelazioni, inoltre, il giocatore sarebbe sposato e la moglie avrebbe temporaneamente rimosso i suoi profili dai social. A confermare la notizia dell’arresto è stata una nota del dipartimento di polizia della Greater Manchester.

Massimo riserbo sulle indagini

“Gli agenti venerdì 16 luglio 2021 hanno arrestato un uomo di 31 anni sospettato di abusi sessuali su un minore. È stato rilasciato su cauzione in attesa di ulteriori indagini”, ha dichiarato la polizia britannica. Per il resto bocche cucite e massimo riserbo sul prosieguo dell’inchiesta, essendo coinvolti dei minori.

Intanto, il The Mirror ha confermato che il club di Premier League in cui milita ha già sospeso il 31enne. Intanto, l’Everton, sul proprio sito, ha diramato un comunicato in cui comunica di aver sospeso un calciatore della prima squadra.

Premier League, l’Everton sospende giocatore

“L’Everton può confermare di aver sospeso un giocatore della prima squadra coinvolto in un’indagine di polizia. Il club continuerà a supportare le autorità nel corso delle indagini e non rilascerà ulteriori dichiarazioni in merito”, si legge nella nota.

Inizia forse nel peggiore dei modi la stagione del team di Liverpool, che ha da poco ufficializzato l’arrivo del tecnico spagnolo Rafa Benítez. E che nel fine settimana sarà impegnato nell’inizio della tournée estiva americana con le sfide della Florida Cup. Al quadrangolare parteciperanno anche Inter, Arsenal e Millonarios.

Il precedente in Premier League

Ma la notizia dell’arresto di un calciatore per pedofilia ha sconvolto tutta la Premier League e i suoi tifosi. Il caso arriva infatti a soli pochi anni di distanza da quello di Adam Johnson, ex ala del Manchester City e del Sunderland, finito in manette nel 2015 con l’accusa di aver avuto un rapporto sessuale con una minorenne.

Libero su cauzione, il Sunderland lo aveva sospeso dalla prima squadra per poi rescindere il contratto. Nel febbraio 2016, davanti alla corte di Bradford, si è dichiarato colpevole di aver adescato su Internet e baciato una 15enne. Ma ha sempre respinto le accuse di aver avuto un rapporto con lei.

Adam Johnson, da calciatore a barbiere

Il 24 marzo 2016 i giudici hanno condannato Adam Johnson a sei anni di reclusione, poi ridotti a tre, per adescamento e attività sessuale con una minore. Dal marzo 2016 al marzo 2019, l’ex giocatore di Premier ha lavorato come barbiere in un carcere del South Yorkshire.


Tag: Calciatore arrestatoCalcioPedofiliaPremier League