Expo, a Dubai importanti incontri B2B per il Trentino-Alto Adige

A questi meeting ha preso parte anche Fausto Manzana, presidente di Confindustria Trento e membro della delegazione della regione al Padiglione Italia

Trentino Alto Adige, vaccinazione sotto la media: ecco i motivi
Bolzano
newsby Alessandro Bolzani8 Febbraio 2022


Expo Dubai rappresenta un’importante occasione di rilancio per l’Italia in generale, ma anche per le singole regioni. Tra queste c’è anche il Trentino-Alto Adige, che negli ultimi mesi ha rafforzato sempre di più il proprio legame con gli Emirati Arabi Uniti. In particolare, negli ultimi giorni ci sono stati degli importanti incontri “Business to Business” a cui ha preso parte anche Fausto Manzana, presidente di Confindustria Trento e membro della delegazione del Trentino al Padiglione Italia di Expo 2020 Dubai. Questi meeting testimoniano che “il nostro Paese merita e ha l’attenzione non solo di Dubai ma di tutti gli emirati, e questa cosa a nostro modo di vedere può essere una grande opportunità“, ha dichiarato Manzana. “C’è un’attenzione da parte degli Emirati sul territorio del Trentino”, soprattutto su “settori quali scienze della vita, meccatronica, biotech e ambiti legati alla nostra ricerca e sviluppo”.

L’importanza di Expo per il Trentino-Alto Adige

Mananza ha aggiunto che l’obiettivo degli incontri degli ultimi giorni era “portare la grande e piccola impresa trentina in questo luogo simbolo, partendo dalla nostra dimensione. Noi siamo una piccola realtà, l’1% della nostra nazione sia per quanto riguarda la popolazione sia per quanto riguarda il Pil e abbiamo una eterogeneità dimensionale molto rilevante in termini in termina di impresa”.

Il presidente di Confindustria Trento ha aggiunto che i temi di Expo coinvolgono appieno il Trentino Alto Adige. “Come trentini abbiamo la necessità di trovare la nostra strada in termini di sviluppo e noi dobbiamo essere campioni di sensibilità. Allora era forse il momento di fare questa visita per sfatare alcuni pregiudizi” sugli Emirati, “perché abbiamo trovato un contesto nel quale anche la piccola impresa, soprattutto se si costituisce in cluster, può lavorare bene. Il nostro Padiglione Italia, per esempio, è stato costruito da alcune grandi imprese, ma con l’attivazione di tante piccole e media imprese. Questo è quello che vorremmo fare noi, questo è l’obiettivo della nostra missione”, ha concluso.


Tag: Expo Dubai 2020