Canada, Trudeau ai camionisti: “Basta con l’assedio di Ottawa”

L'intervento del premier canadese è giunto dopo settimane di proteste contro le restrizioni anti covid che hanno spinto il sindaco di Ottawa a dichiarare lo stato di emergenza in città

newsby Redazione8 Febbraio 2022


.

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha esortato le centinaia di camionisti a smettere con le proteste in città. I camionisti infatti da più di una settimana bloccano il centro di Ottawa per protestare contro le misure sanitarie anti-Covid in vigore in Canada. L’intervento del premier è arrivato  dopo una richiesta di aiuto del sindaco della capitale canadese.

Il Freedom Convoy paralizza il Canada

Il sindaco di Ottawa, Jim Watson, ha dovuto infatti proclamare lo stato di emergenza. Il centro della città è stato paralizzato da giorni dal ‘Freedom Convoy‘, la protesta dei camionisti contro le restrizioni introdotte per contenere la diffusione dei contagi di Covid. A innescare la protesta è stata l’introduzione il mese scorso di una nuova regola secondo cui tutti i camionisti devono essere vaccinati per attraversare il confine tra USA e Canada. Ma le proteste si sono trasformate in sfide più ampie alle restrizioni sanitarie legate al Covid.

È necessario che la mobilitazione si fermi, ha scandito Trudeau al termine di una settimana di isolamento dovuto al Covid.”I canadesi sanno che l’unica via d’uscita è continuare ad ascoltare la scienza. Non è giusto che i cittadini di Ottawa vengano molestati nei loro quartieri”

Il “convoglio dei camion della libertà”, come lo hanno definito i manifestanti, ha attirato il sostegno di molti repubblicani negli Stati Uniti, tra cui l’ex presidente Donald Trump. Il tycoon ha definito il primo ministro canadese Justin Trudeau un “pazzo di estrema sinistra” che ha “distrutto il Canada con folli mandati anti Covid“.

 


Tag: camionistiCanadaJustin Trudeauno vax