Expo Dubai 2020, tour nel Padiglione dell’Arabia Saudita

Il Padiglione del Regno racconta il Paese attraverso la cronistoria del suo territorio, ponendo l'accento sulle diversità presenti al proprio interno

newsby Lorenzo Sassi8 Novembre 2021



C’è anche l’Arabia Saudita all’Expo 2020 di Dubai. Il Padiglione del Regno racconta il Paese attraverso la cronistoria del suo territorio. Il tutto ponendo l’accento sulle diversità presenti al proprio interno, dal clima ai contesti sociali che lo compongono.

Expo 2020, il Padiglione dell’Arabia Saudita progettato da BMA

La costruzione del padiglione, progettata da Boris Micka Associates (BMA), è iniziata all’inizio di febbraio 2019. L’obiettivo è mostrare anche quanto l’Arabia Saudita sia aperta al turismo e agli altri paesi. La struttura simboleggia “l’ambizione senza limiti” del paese.

Il Padiglione dell’Arabia Saudita, tra l’altro, è il più grande di tutta l’Expo Dubai 2020, e sfrutta al massimo del suo potenziale le tecnologie più moderne. La struttura, a sbalzo, dà l’impressione di venir fuori con forza dal giardino che la adorna attorno. Si caratterizza, inoltre, per la presenza di un sistema audio-video integrato in quelle che sono le facciate esterne, oltre che nel pavimento della piazza interna.

Sugli schermi a Led, inoltre, sono presenti immagini e illusioni ottiche, utili a creare allestimenti scenici di notevole impatto da integrare in presentazioni ed eventi all’interno del Padiglione.

L’effetto specchio a schermi spenti

L’architettura del Padiglione dell’Arabia Saudita, grazie alla creatività dei progettisti, ha anche la funzione di tettoia, per creare ombra utile a non appesantire l’attesa dei visitatori in coda all’ingresso. Tornando agli schermi a Led, questi possono anche essere spenti nelle ore diurne: in questo senso, la facciata del Padiglione si trasforma in un enorme specchio, capace di riflettere l’immagine dell’intera piazza.

Naturalmente il fascino del Padiglione saudita non risiede solo nella particolare architettura creata da BMA. I promotori arrivati dall’Arabia Saudita hanno infatti organizzato, per i numerosi visitatori accorsi nell’area dell’Expo Dubai 2020, un vero e proprio viaggio digitale. L’obiettivo è quello di immergere, nel modo più spettacolare possibile, ciascun visitatore in quella che è la storia e la cultura del Regno saudita.


Tag: Arabia SauditaExpo Dubai 2020