Intelligence Usa indaga su origini del Covid e laboratorio di Wuhan

A breve scadranno i 90 giorni concessi da Biden per un rapporto completo sulla nascita del Covid. L'intelligence Usa analizza i dati genetici finora nascosti dalla Cina?

Covid, l’intelligenza artificiale prevede quali pazienti moriranno
(Wikimedia Commons)
newsby Alessandro Boldrini6 Agosto 2021


Scadrà a breve il termine di 90 giorni stabilito da Joe Biden per un rapporto completo sull’origine del Covid-19. A maggio il presidente statunitense aveva infatti dato mandato all’intelligence Usa di indagare sulla nascita del virus, sfidando apertamente la Cina.

L’intelligence Usa ha i dati di Wuhan?

Secondo la Cnn, infatti, le agenzie d’intelligence sarebbero già in possesso e starebbero analizzando una grande quantità di dati genetici provenienti dal laboratorio di Wuhan, la città cinese da cui è partita la pandemia.

Secondo quanto si apprende, si tratterebbe di una quantità significativa di cianografie genetiche da campioni di virus studiati nel laboratorio. Alcuni esperti Usa ritengono infatti che questa possa essere stata la fonte del nuovo Coronavirus. L’emittente televisiva non ha specificato però né come né quando gli agenti abbiano avuto accesso alla banca dati genetica, resa inaccessibile da Pechino.

L’analisi della banca dati genetica

Si tratterebbe infatti delle informazioni su 22mila campioni di virus che i funzionari cinesi avevano prontamente rimosso dal web già a settembre 2019. Da quel momento in poi la Cina si è sempre rifiutata di consegnare i dati grezzi sui primi casi di Covid-19 sia agli Usa sia all’Organizzazione mondiale della sanità.

La Cnn ha però reso noto che il macchinario utilizzato per l’elaborazione di questi dati solitamente è collegato a dei server esterni. Server a loro volta basati su un cloud, potenzialmente violabile.

Non sarà facile, comunque, analizzare l’enorme mole di dati che gli 007 avrebbero raccolto a Wuhan. Servono infatti scienziati in grado di capire le informazioni sul sequenziamento, oltre che in possesso delle autorizzazioni di sicurezza e che conoscano il cinese mandarino.

Covid, l’inchiesta sull’origine del virus

Una sfida complessa, tanto che le agenzie d’intelligence avrebbero già riunito 17 istituti di ricerca governativi per la creazione di alcuni ‘supercomputer’ nei laboratori nazionali del Dipartimento dell’Energia. L’obiettivo è dunque capire come il Covid sia passato dagli animali agli esseri umani e un eventuale coinvolgimento dell’uomo in questo processo.

Biden aveva dato il via libera all’indagine dopo che un alto rapporto d’intelligence aveva rivelato che tre ricercatori dell’Istituto di virologia di Wuhan si erano ammalati ed finiti in ospedale nel novembre 2019. A rilanciare questa notizia è stato nei giorni scorsi il Wall Street Journal in un’inchiesta sulle origini del virus.


Tag: Covid-19UsaWuhan