L’azzardo di Biden: “Putin invaderà l’Ucraina” e mette in allarme Kiev e NATO

I commenti del presidente Biden sono andati ben oltre le valutazioni formali dell'intelligence descritte dai funzionari della Casa Bianca, che concludono che il presidente russo non ha ancora deciso se invadere l'Ucraina

Usa avvertono di video falsi russi per invadere ucraina
Foto Flickr | Gage Skidmore
newsby Giulia Martensini20 Gennaio 2022


Continua il braccio di ferro tra Washington e Mosca con Putin che negli ultimi mesi ha schierato oltre 100.000 soldati al confine con l’Ucraina. Il presidente Joe Biden ha dichiarato mercoledì che ora si aspetta che il presidente russo Vladimir Putin ordini un’invasione dell’Ucraina. Fornendo una cupa valutazione secondo cui è improbabile che la diplomazia e la minaccia di sanzioni emesse dagli USA e dai suoi alleati europei impediscano al leader russo di inviare truppe oltre confine.

Tuttavia, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha affermato che l’Europa risponderà a un nuovo attacco “con massicce sanzioni economiche e finanziarie. La comunità transatlantica è ferma in questo”.

Biden: “Penso che Putin invaderà l’Ucraina ma la pagherà cara”

Nel corso di quasi due ore di conferenza stampa il presidente Joe Biden ha voluto dare un segnale di forza nei confronti della minaccia russa. Ma il suo discorso, più che preoccupare Putin, ha destato allarme tra i suo stessi alleati.

Penso che Putin metterà alla prova l’Occidente, Washington e la NATO, nel modo più significativo possibile? Sì, penso che lo farà“, ha detto Biden. Ha poi aggiunto, quasi con aria di fatalismo: “Ma penso che pagherà un prezzo serio e caro. E penso che si pentirà di averlo fatto.

Alla domanda di chiarire se stesse prevedendo l’arrivo di un’invasione, Biden ha confermato: “Suppongo che avverrà. Putin deve fare qualcosa”. Tuttavia, il commento di Biden è andato ben oltre le attuali valutazioni dell’intelligence descritte dai funzionari della Casa Bianca, che concludono che Putin non ha ancora preso una decisione sull’eventuale invasione.

Le parole di Biden destano allarme tra gli alleati

Inoltre il presidente, riflettendo sui possibili scenari, ha rivelato divisioni dietro le quinte tra gli alleati della NATO su quanto sarebbe stata severa la risposta.

È molto importante mantenere tutti nella NATO sulla stessa pagina“, ha affermato Biden. “Ci sono differenze nella NATO su ciò che i Paesi sono disposti a fare, a seconda di ciò che succederà, se si tratterà o meno di un’incursione minore”.

Alla domanda di chiarire cosa si qualificasse come un’incursione minore, ha indicato gli attacchi informatici e la presenza di ufficiali dell’intelligence russa, che secondo Washington sono già in Ucraina. Ha suggerito che un importante movimento di truppe nel territorio ucraino rappresenterebbe di fatto una linea rossa. “Se ci sono forze russe che attraversano il confine… penso che questo cambi tutto“.

Le affermazioni del presidente americano hanno provocato un‘immediata reazione costernata da parte di Kiev. Allarmati in particolare sulla scelta delle parole di Biden e sul suo suggerimento che una “piccola incursione” avrebbe diviso la Nato e suscitato una risposta incerta. Un funzionario ucraino ha rivelato alla Cnn che le parole di Biden chedanno il via libera a Putin per entrare in Ucraina a suo piacimento“.

Braccio di ferro tra USA e Russia

Funzionari del Pentagono affermano che una tale invasione, intesa a dividere e destabilizzare l’Ucraina, molto probabilmente estenderebbe il controllo di Mosca sulle regioni orientali del Paese. Dove negli otto anni da quando la Russia ha annesso la Crimea è in corso una guerra spietata con i separatisti sostenuti dalla Russia.

Ma il presidente sembrava contraddire anche i suoi stessi collaboratori, che la scorsa settimana hanno affermato che non ci sarebbe alcuna distinzione tra una piccola incursione in Ucraina e un attacco completo alla nazione. “Un’invasione è un’invasione“, ha affermato la scorsa settimana un funzionario del Dipartimento di Stato.

Mezz’ora dopo che il presidente aveva terminato la sua conferenza stampa, Jen Psaki, il segretario stampa della Casa Bianca, ha chiarito le sue osservazioni. Dicendo che Biden avrebbe considerato qualsiasi spostamento oltre il confine come un’invasione. Ma si stava riservando il giudizio su come la NATO avrebbe risposto ad altri tipi di attacchi.

Ma la “gaffe” del Presidente, come è stata percepita da molti analisti, è proseguita.

L’Ucraina non sarebbe stata accettata nell’alleanza della NATO per anni, ha detto Biden. Aggiungendo di poter assicurare a Putin  che gli USA non avevano intenzione di stabilire armi nucleari nella zona.

Il presidente in pratica è sembrato offrire una via di fuga al leader russo. Dicendo ad alta voce ciò che i suoi negoziatori hanno detto in privato ai russi sulle richieste di Putin che l’Ucraina non fosse mai ammessa alla NATO e che gli USA non vi basino armi nucleari.

USA:”Se la Russia invade sarà la cosa più grave dalla seconda guerra mondiale”

Ma quando è stato pressato, il presidente ha suggerito che non c’era spazio per negoziare sulle altre richieste di Putin. Ovvero che tutte le truppe statunitensi e NATO fossero ritirate dai paesi che un tempo facevano parte del blocco sovietico e che tutte le armi nucleari statunitensi fossero rimosse dall’Europa. Entrambe queste richieste sono incluse in una bozza di “trattato” che il governo di Putin ha inviato a USA e alle nazioni della NATO a dicembre, chiedendo risposte scritte, che finora non sono arrivate.

Aumenteremo effettivamente la presenza delle truppe in Polonia e Romania, eccetera, se effettivamente si muove”, ha detto Biden. “Perché abbiamo un sacro obbligo” di difendere quelle nazioni, che sono entrambe nazioni della NATO“.  Biden ha poi descritto Putin più come un pensatore tattico che strategico, descrivendolo come intrappolato tra nazioni più grandi e più ricche. E sempre più disperato nel ripristinare il tipo di potere che l’Unione Sovietica aveva in passato.

Sta cercando di trovare il suo posto nel mondo tra la Cina e l’Occidente“, ha detto. Ma ciò che Biden ha suggerito è che le implicazioni di una decisione della Russia di invadere l’Ucraina andrebbero molto oltre un semplice attraversamento di confini.

Se invade”, ha detto Biden. “Questa sarà la cosa più consequenziale che sia accaduta nel mondo in termini di guerra e pace dalla seconda guerra mondiale“.

 


Tag: Joe BidenNatoRussiaStati UnitiUcrainaVladimir Putin