Torino Jazz Festival, cambia nei tempi ma non nella struttura

Francesca Leon, assessora alla Cultura a Torino: "Coronavirus? Tutto sarà in sicurezza ma ci vorrà tempo perché le persone si riabituino"

newsby Sara Iacomussi24 Luglio 2020



Il Torino Jazz Festival cambia nei tempi ma non lo fa nella sua struttura. La manifestazione, che prevede lo svolgimento di 10 concerti, si svolgerà dal 21 al 30 agosto prossimo. A parlarne è stata Francesca Leon, assessora alla Cultura a Torino, nel corso della conferenza stampa di presentazione del l’evento.

Torino Jazz Festival, enfasi ai grandi jazzisti italiani

Torna il Torino Jazz Festival, riformulato. Abbiamo cambiato la programmazione, dando enfasi ai grandi jazzisti italiani ma non rinunciando alla dimensione internazione“, le sue parole. E ancora: “Cambia nei tempi ma non nella struttura. Con la direzione di Diego Borotti e Giorgio Ricalzi ha voluto lavorare insieme alla comunità jazz della nostra città e pensando ai club e ai locali che amano il jazz tutto l’anno. La volontà di rafforzare il tessuto della nostra città c’è fin dalle origini“.

In vista di un evento come questo, ovviamente, è d’obbligo che vengano rispettate tutte le misure di sicurezza possibili. “Il Coronavirus? Tutto sarà in sicurezza. La nostra volontà è che si torni alla musica dal vivo, mancava, soprattutto mancavano gli artisti sul palco. Ci vorrà del tempo perché le persone si riabituino a partecipare e a tornare allo spettacolo dal vivo. Questa estate sarà una sorta di ‘allenamento’ per potersi riavvicinare allo spettacolo dal vivo“, conclude Francesca Leon.


Tag: Francesca LeonTorino