Quando il sesso genera disagio: viaggio che dura tutta la vita

Ti senti un adolescente quando si tratta di sesso? Questo potrebbe essere il motivo

Sesso prima del matrimonio: perché bisognerebbe farlo?
Newsby Francesca Mamo 15 Ottobre 2020

“Il sesso mi crea disagio”. Ho sentito i miei pazienti dire questo genere di cose sul loro sviluppo sessuale. Che si tratti di un adulto ancora vergine che impara a conoscere il proprio corpo e quello del proprio partner, o un altro paziente frustrato con sé stesso per non conoscere la risposta sessuale del proprio corpo e cosa lo eccita, queste espressioni di imbarazzo e vergogna circondano le interazioni di tante persone con la propria sessualità che sento quasi ogni giorno attraverso il mio schermo Zoom. Ed è totalmente, completamente prevedibile al 100%.

Credo che tutti coloro che sono cresciuti nella nostra cultura abbiano qualche aspetto del loro sviluppo sessuale che sia ritardato o assente, anche terapeuti e sessuologi. La nostra cultura è ancora abbastanza immatura quando si tratta di comprendere, onorare e dimostrare le complessità della sessualità adulta e delle relazioni sessuali. Il fatto che soltanto adesso stiamo avviando il consenso a livello sociale ne è la prova – e non lo abbiamo nemmeno capito del tutto, perché il consenso non è bianco o nero; è uno sforzo sfumato e mutevole, vulnerabile all’interpretazione.

Perché avvicinarsi al sesso con l’idea di provare qualcosa di perfetto?

In una cultura come la nostra in cui non diamo valore alla scoperta sessuale ma solo alla padronanza sessuale, l’idea di conoscere la propria o l’altrui sessualità o come essere in una relazione sessuale non è apprezzata e dimostrata praticamente ovunque. Un altro modo per descrivere questa idea è la mentalità di crescita e quella fissa. Quando provi qualcosa di nuovo per la prima volta, ti aspetti che sia perfetto? Ovviamente no. Sarebbe come aspettarsi un’eccellenza. Allora perché ti avvicini al sesso con questo presupposto: stai cercando di essere come gli attori porno? Ci si sente troppo vulnerabili per essere in modalità studente? La tua autostima è legata alle tue prestazioni sessuali?

Anche quando la scoperta sessuale viene mostrata dai media, di solito viene rappresentata con imbarazzo, senso di colpa, vergogna, goffaggine, che quindi creano o rafforzano sentimenti come quelli espressi sopra dai miei pazienti. Quello che mi piace così tanto della sessualità umana è che, come sottolineato dal Buddismo Zen, se adotti la mente di un principiante, quella ti avvantaggerà più di quanto tu possa immaginare. Avere la mente di un principiante significa vivere ogni momento con occhi nuovi e senza giudizio, condizioni, obiettivi o idee preconcette – difficile da fare se sei frequentemente a contatto con i media. Avere la mente di un principiante significa essere curioso e rimanere tale, anche quando i tuoi pensieri e sentimenti ti spingono a vivere un’esperienza diversa.

In un rapporto sessuale nulla è garantito

Quando le persone si aspettano l’eccellenza sessuale, è allora che inciampano e iniziano i problemi. Fanno supposizioni, forse sulla base di un’esperienza o di un partner passato o di ciò che hanno visto nei porno o in altri media, ma non si occupano di cosa e chi è direttamente di fronte a loro: “Bene, a tutti i miei partner sessuali passati non importava il sesso anale; perché hai un problema con esso?” “Tutte le donne nel porno sembrano apprezzare il sesso orale, cosa c’è di sbagliato in me? Perché non lo faccio?” “Non ho mai avuto problemi a mantenere un’erezione prima d’ora, quindi deve essere a causa del mio partner”. Niente nel sesso è garantito – erezioni, orgasmi, piacere. La tua esperienza è una tua responsabilità. Tu e il tuo partner dovete adottare misure attive per far accadere qualcosa di piacevole. Non ti è dovuto nulla, né nella vita né nel sesso. Una volta compreso questo e praticandolo nella tua vita sessuale, inizierai a crescere e smetterai di sentirti un adolescente.

Conclusione: comprendere la propria sessualità è un viaggio che dura tutta la vita e cambia nel tempo. Le cose che hai imparato sul tuo sé sessuale da adolescente o giovane adulto potrebbero non essere più valide ora che hai un corpo adulto o di mezza età, con una certa esperienza e conoscenza di te stesso. Questo è un punto importante: il contesto. La sessualità non avviene nel vuoto e non è solo il risultato di processi biologici. Può essere, ed è, influenzata da molte cose. C’è una fluidità nel corso della vita. E se sei fortunato, sarai uno studente sessuale per il resto della tua vita.

Impostazioni privacy