Torino, clochard trovato morto. Caritas: “Non si fa abbastanza”

Il direttore Pierluigi Dovis: "Situazione che interpella la coscienza: i cammini iniziati vanno accelerati"

newsby Sara Iacomussi12 Febbraio 2021



Un clochard è stato trovato morto in strada a Torino, in corso Taranto. Si tratta di un uomo di 57 anni di origini romene. Il freddo, o un malore, le probabili cause del decesso. Nei giorni scorsi l’uomo era già stato curato in ospedale per ipotermia. È il secondo senza dimora che muore nelle strade del capoluogo piemontese negli ultimi giorni.

Direttore della Caritas: “Non si fa abbastanza”

Della tragedia di Torino ha parlato Pierluigi Dovis, direttore della Caritas del capoluogo piemontese: “E’ una situazione che interpella la coscienza delle persone. Siamo di fronte all’evidenza che le tante cose fatte per i senza dimora non sono ancora del tutto sufficienti per eliminare questioni estreme“, le sue parole.

E ancora: “I cammini iniziati hanno bisogno di essere accelerati perché la volontà comune di collaborazione tra i vari enti del privato sociale e gli enti pubblici porti presto a compimento elementi utili a eliminare questi esiti, come il fatto di poter offrire dei percorsi a queste persone. Però questo richiede che cresca un modo di sentire di tutta la collettività. In questo modo i senza dimora non si sentiranno esclusi, allontanati, ma vedranno un clima di positività nei loro confronti. Quando finiscono all’attenzione dell’opinione pubblica è sempre per elementi di problematicità e questo li mette ulteriormente al margine“, ha aggiunto Dovis.


Tag: CaritasPierluigi DovisTorino