Roma, busta con proiettile nel Municipio VI. Franco: “Avanti contro illegalità”

"Stavamo lavorando e ad un tratto sono entrati 20 uomini delle forze dell'ordine che ci hanno chiesto di uscire per accertamenti", racconta il minisindaco, Nicola Franco

newsby Davide Di Carlo1 Settembre 2022



E’ stata recapitata nel pomeriggio del 30 agosto, agli uffici della presidenza del Municipio Roma VI, una busta contenente un proiettile indirizzata al delegato all’Ambiente, Marco Doria. “Stavamo lavorando e ad un tratto sono entrati 20 uomini delle forze dell’ordine che ci hanno chiesto di uscire per accertamenti“, racconta il minisindaco, Nicola Franco. E’ la quarta volta che accade, ma i fatti non sono mai stati resi pubblici per “evitare di far preoccupare i cittadini“.

L’allerta ora è massima, come la paura. “C’è sicuramente un problema di controllo – ha proseguito Franco -. Per questo, assieme al dottor Doria, abbiamo deciso di prendere una pausa fino a quando non si metterà in sicurezza tutto lo stabile“. Una risposta che mette a tacere le polemiche alzate dalla stessa vittima che ha denunciato di essere stato usato dalla presidenza. “Ben vengano altri Doria. Saremo felici se tornerà – ha proseguito -. Le minacce rappresentano un segnale per andare avanti contro l’illegalità“.


Tag: Roma