Roma, aereo da turismo precipita nel fiume Tevere: un disperso

Ritrovato ferito l'istruttore, nelle vicinanze del luogo dell'impatto. Soccorritori al lavoro per ritrovare l'altro uomo a bordo del velivolo

newsby Redazione25 Maggio 2020



Un aereo da turismo con a bordo due persone, un istruttore di volo e il suo allievo, è precipitato a Roma, nel fiume Tevere, all’altezza di Grottarossa e via Vitorchiano. L’incidente è avvenuto intorno alle 15.30 di lunedì, il velivolo era decollato poco prima dell’aeroporto dell’Urbe. L’istruttore, ritrovato ferito nelle vicinanze del luogo dell’impatto, è stato tratto in salvo dopo l’intervento dell’equipaggio di Pegaso 33 Elitaliana e successivamente condotto in ospedale con l’eliambulanza. L’allievo invece risulta disperso. Sono in corso le ricerche da parte della Polizia Fluviale e dei Vigili del fuoco.

Possibile tentativo di atterraggio in acqua

Il piccolo aereo da turismo, appartenente alla scuola di volo dell’aeroporto dell’Urbe, sarebbe precipitato, secondo quanto si apprende dai soccorritori, a seguito di un tentativo non riuscito di atterraggio d’emergenza in acqua, dopo un problema riscontrato durante il volo. Non sarebbe stata confermata invece l’ipotesi secondo la quale dal Cessna sarebbe partita una telefonata alla torre di controllo dell’aeroporto dell’Urbe. Il velivolo caduto è un aeromobile Diamond – aeromobile DA20, marche di identificazione I-DADL.

L’Ansv avvia un’inchiesta sull’incidente

L’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo ha comunicato ufficialmente di aver aperto un’inchiesta per stabilire le cause dell’incidente. L’Ansv ha inoltre disposto l’invio di un proprio investigatore nel luogo in cui l’aereo è precipitato, per accertare le cause che hanno portato alla caduta del velivolo.


Tag: RomaTevere