Nardella: “Estensione tampone? Giusto, vaccino non garantisce da contagio”

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella: "Abbiamo anticipato il Governo sull'obbligo della mascherina all'aperto"

newsby Emanuele De Lucia20 Dicembre 2021



A margine della firma di un protocollo sul lavoro a Palazzo Medici Riccardi, il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha commentato la possibilità di estendere l’obbligo del tampone ai vaccinati.

“La strategia ha senso se il tampone si somma al green pass – ha detto -. Cioè se oltre ai vaccini, tu porti anche il tampone perché la somministrazione non ti garantisce dal contagio, ma ti consente una drastica diminuzione degli effetti della malattia. La possibilità di morire se non sei vaccinato è 40 volte superiore all’ipotesi se hai la terza dose.

Nardella: “Anticipato il Governo su obbligo mascherina all’esterno”


“Il dato che dobbiamo guardare con attenzione non è relativo all’aumento dei contagi, ma è soprattutto l’occupazione dei posti letto in ospedale. La copertura vaccinale non impedisce il contagio, ma diminuisce la possibilità di ospedalizzazione e di morte, ha proseguito il primo cittadino di Firenze.

“Quindi monitoriamo la copertura dei posti letto – ha ribadito Nardella -. Nell’area metropolitana abbiamo tra i 350 e i 400 contagi al giorno, ma il numero di posti in ospedale è largamento sotto la soglia che porterebbe in zona gialla. Apprendo che il Governo sta per varare l’obbligo di mascherina all’esterno, quindi noi a Firenze siamo stati precursori decidendolo due settimane fa”.


Tag: Covid-19Dario NardellaFirenzeVaccino Covid