‘Non una di meno’, flash mob a Milano: “Stop alla violenza”

L'iniziativa del collettivo femminista 'Non una di meno' in piazza Duomo: "Più fondi ai centri antiviolenza"

newsby Francesco Maviglia19 Febbraio 2022



Un flash mob in piazza Duomo a Milano per dire stop a ogni forma di violenza e discriminazione nei confronti delle donne e delle persone Lgbtq+. Ma anche per presentare le rivendicazioni in vista dello sciopero dell’8 marzo, giorno della Festa della donna. È l’iniziativa promossa dal collettivo femminista ‘Non una di meno’. Le attiviste si sono presentate in piazza Duomo con dei grandi palloncini rosa che hanno bucato nel corso dell’iniziativa ‘Ve lo buchiamo sto patriarcato‘.

Nel 2021 +8% di femminicidi e 118 donne uccise

L’evento si è tenuto simbolicamente in piazza Duomo, che nella notte di Capodanno è stata teatro di violenze nei confronti di un gruppo di ragazze. Nel corso del flash mob i presenti hanno esposto dei cartelli con alcuni dati della violenza contro le donne in Italia: 118 le donne uccise nel 2021; 68 dai rispettivi mariti, compagno o da un ex. I femminicidi sono inoltre saliti dell’8% nel 2021; mentre i ricatti e le minacce alle persone Lgbtq+ sono passati dall’11 al 28%.

Non una di meno: “Più fondi per centri antiviolenza”


Per questo le attiviste chiedono e chiederanno, anche in vista dello sciopero dell’8 marzo, “più fondi per i centri antiviolenza, l’introduzione di un’educazione sessuale orientata al consenso e alle differenze in tutte le scuole”. Lo ha spiegato Elena, una delle attiviste di ‘Non una di meno’.


Tag: FemminicidiMilanoNon Una Di Meno