Covid, Mattarella ai sindaci: “Tempo responsabilità non è finito”

L'intervento del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, all'assemblea annuale dell'Anci: "Forme legittime di dissenso non possono sopraffare dovere civico di proteggere i più deboli"

newsby Redazione10 Novembre 2021



“La dedizione quotidiana dei sindaci è stata decisiva per far fronte sul campo ai mesi difficili della pandemia”. Così il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ringraziato i sindaci durante il suo intervento all’assemblea annuale dell’Anci. “Abbiamo dato dimostrazione di saggezza e volontà di ripresa. È stato fatto un grande lavoro. Occorre adesso prevenire e contrastare le ulteriori, pericolose insidie che provengono dai nuovi contagi. Il tempo della responsabilità non è ancora concluso”, ha aggiunto il Capo dello Stato.

Mattarella: “Manifestazioni? Attacco recato al libero svolgersi di attività”


“Non possiamo rimuovere le cautele, perché abbiamo oggi davanti a noi opportunità inedite e potenzialità che hanno acquisito caratteri di concretezza grazie anche a scelte europee di alto valore politico”, ha proseguito Mattarella al congresso dell’Anci. “In queste ultime settimane manifestazioni non sempre autorizzate hanno tentato di far passare come libera manifestazione del pensiero l’attacco recato al libero svolgersi delle attività. Accanto alle criticità per l’ordine pubblico, sovente con l’ostentata rinuncia a dispositivi di protezione personale e alle norme di cautela anti Covid, hanno provocato un pericoloso incremento del contagio – ha concluso il Presidente della Repubblica -. Le forme legittime di dissenso non possono mai sopraffare il dovere civico di proteggere i più deboli.


Tag: AnciCovid-19Green passSergio Mattarella